San Marino. Berti Gian Nicola: ”Da Severini uno spettacolo intollerabile”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Ho appena visto uno spettacolo intollerabile: Marco Severini minaccia querele e fa la vittima. Usa, more solito di certi personaggi, il proprio sito di informazione per diffamare e minacciare Marco Arzilli. La mia impressione è che anche lui appartenga a quella categoria di persone carenti del buon senso, che dovrebbe indurre chiunque sbaglia a fare ammenda a chiedere scusa. Prima, Severini assicurava che non era stato lui l’ispiratore della trasmissione EXIT, che tanto danno reputazionale ha recato all’economia di San Marino; oggi, finalmente scoperto ed inchiodato alla proprie responsabilità, passa alla minaccia ed alla diffamazione. Non si accontenta di minacciare chi fa il proprio dovere cercando di difendere il proprio Paese da certi comportamenti, ma dà prova di strafottenza al punto che sul suo sito dice di pubblicare il filmato integrale, mentre pubblica tre spezzoni di complessivi 19,54. I cittadini devono sapere che il filmato integrale è, invece, di 39 minuti. Ben 20 minuti di filmato vengono omessi da Severini sul proprio sito. Ha pubblicato solo le parti che gli fanno comodo? Mi chiedo se è onesto definire integrale ciò che non lo è? Credo che questo video nella sua versione originale ed integrale, non alla Severini per intenderci, debba essere fatto vedere a tutti i cittadini. Perché tutti devono sapere chi è e cosa ha fatto Marco Severini!!! Io sto vicino a Marco Arzilli e a tutti quegli esponenti politici che vogliono realmente difendere la nostra Repubblica dal malaffare, non con le chiacchiere ma con i fatti. E’ necessario che tutti quanti intervengano non a difesa di Arzilli, ma del Paese. Se Severini decidesse di querelarmi, sappia che per me sarà un onore, sappia che non ci faremo intimidire dalle minacce e sapremo rispondere, nel rispetto delle leggi, alle intimidazioni. Sappia Severini che dopo Arzilli verranno tanti altri sammarinesi che non tollereranno i comportamenti “alla Severini”.

     

    Gian Nicola Berti

     

    Fonte: Libertas.sm