San Marino. Campionato: si riparte

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Archiviati gli impegni delle Nazionali, è pronto a riaprire i battenti il Campionato Sammarinese, che da questa giornata – la quarta – perde il doppio anticipo del venerdì. Le sette gare saranno dunque spalmate tra il sabato e la domenica, con un antipasto di anticipi dedicato interamente al Gruppo B ed un programma domenicale che invece si concentrerà esclusivamente sul girone opposto.   

Parlando delle sfide del sabato, vede molto da vicino l’accesso al Q1 il Tre Penne, fin qui a punteggio pieno e che in caso di conferma anche con il Fiorentino festeggerebbe il taglio del primo traguardo stagionale con tre giornate di anticipo, benchè saranno soltanto due quelle che vedranno effettivamente impegnata la banda del rientrante Stefano Ceci, prossima al turno di riposo. Segue in classifica la squadra di Città la Libertas, anch’essa impegnata in uno dei tre confronti del sabato e opposta in questo turno alla Virtus, che a differenza dei granata è reduce da una sconfitta e ha quindi necessità di riprendere il discorso avviato nella gara con il Cosmos, quella che aveva rotto il digiuno “infinito”.

Proprio la formazione gialloverde – per inciso ultima vittima della Libertas – è ancora a caccia del primo acuto stagionale. Il nuovo tentativo dei ragazzi di Protti passa dalla sfida al Cailungo, fin qui rivelatosi perfetto dal punto di vista del rapporto resa/spesa: i sei punti su due gare conquistati dalla truppa di Bartoletti, infatti, sono arrivati con altrettanti successi per 1-0, tutti a firma di Pellino. 

Spostandoci al programma dei posticipi, attira sicuramente l’attenzione il confronto tra il Tre Fiori e la Folgore, squadre attualmente divise da due punti. La banda di Cecchetti è l’attuale capolista in un raggruppamento dalla classifica molto stretta; di conseguenza un suo eventuale passo falso avrebbe il potenziale effetto di rimescolare parecchio le carte, mentre una vittoria potrebbe mettere il sale sulla coda a qualche inseguitrice, su tutte la Folgore stessa.  

Chi confida in questo ipotetico rimescolamento è senz’altro il Domagnano, partito fra mille difficoltà ma capace di muovere leggermente la classifica giusto prima della sosta, quando ha impattato 2-2 con la Folgore. La missione di rimpolpare quel punto in graduatoria– per ora l’unico per i giallorossi di Lasagni – passerà dal confronto con la Juvenes-Dogana, confronto di bassa quota per la verità, dal momento che le due formazioni condividono i bassifondi della classifica a distanza minima l’una dall’altra; particolarmente delicata la situazione della Juvenes, ancora ferma allo zero iniziale. 

È messa meglio in classifica ma ha comunque bisogno di scuotersi La Fiorita, finora non apparsa del tutto sciolta e che domenica è attesa dal sempre sentito “derby del Marano”, contro quel Faetano che dopo una vittoria e due sconfitte è alla ricerca di una risposta probante in un esame tra i più severi della nostra realtà .A completare il programma della 4° giornata, la sfida tra le seconde del girone: il Murata, che ha reagito bene (visto e considerato il 3-0 inflitto alla Juvenes) alle vicissitudini extra-campo, ed un Pennarossa che intende dare seguito alla risicata ma comunque preziosa vittoria sul Faetano, la seconda in tre gare. Nel mirino di entrambe, la vetta occupata dal Tre Fiori, al momento distante una sola lunghezza. Riposa il San Giovanni. 

Ecco il programma completo della 3° giornata: 

FSGC | Ufficio Stampa

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com