San Marino. Caso gendarme violento. E’ Tonino Ceccoli, direttore UGRAA, l’amico del gendarme che vuole che non sia denunciato

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Procediamo alla pubblicazione integrale del messaggio inviato alla vittima della violenza da parte di Tonino Ceccoli – direttore UGRAA -,  in difesa del gendarme Massimiliano Capicchioni, dopo aver visionato la sentenza di appello n.83/2020 la quale autorizza la pubblicazione anche di messaggi whatsapp purché non siano presi in maniera fraudolenta, e che ne sia provata l’acquisizione illegale. Che non è questo il caso.

    Pertanto procediamo alla pubblicazione. Buona lettura,

    Marco Severini – direttore del Giornalesm