San Marino. Caso Telecomunicazioni-Public Netco. Le prime dichiarazioni del cons. Gerardo Giovagnoli

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Consigliere Gerardo Giovagnoli

    Intervistato da Rtv San Marino dopo la nostra pubblicazione di ieri pomeriggio dell’avviso di garanzia (comunicazione giudiziaria a San Marino ndr) per amministrazione infedele e continuata il consigliere Gerardo Giovagnoli ha dichiarato: ”La comunicazione giudiziaria è di oggi e chiaramente non mi aspettavo ci fosse questa velocità nella divulgazione di alcune notizie che di solito rimangono riservate, in ogni caso non ho nulla da nascondere. Era un periodo in cui rivestivo il ruolo di consigliere del Cda (di AASS ndr), so che era diventata pubblica una fase di indagine (nostri articoli sul caso Public Netco ndr) ed essendo stato Presidente della Commissione d’Inchiesta non avevo dubbi che potesse arrivare non solo al lavoro della Netco ma anche del Cda di AASS. Ci sono cose note, ovvero che quello era un periodo in cui si verificava la possibilità di espandere il mercato delle telecomunicazioni attraverso le fibre ottiche. Ci sono cose meno conosciute che saranno quelle che racconterò nel momento in cui sarò chiamato, anzi spero che questa cosa venga fatta nel più breve tempo possibile perchè credo che il mio operato credo sia stato di estrema correttezza. Affronto questa fase con una tranquillità personale che sperò sarà verificata anche nei fatti. Non mi sembra che ci siano questioni politiche in ballo (vedi esposto di Ciavatta ndr), c’è una questione mia personale, c’è una questione che valuterò con grande velocità e tranquillità, anche in questo caso, anche con tutti coloro in maggioranza e fuori che vorranno approfondire i fatti accaduti”