San Marino. Castellazzi: “Contro il Tre Fiori servirà umiltà”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

La Fiorita sfida la capolista. Domani alle 15:00, ad Acquaviva, la formazione di Juri Tamburini affronterà il Tre Fiori, unica formazione a punteggio pieno dopo due giornate del gruppo A. Una partita non facile, contro una squadra già protagonista lo scorso anno e rinforzatasi nel corso dell’estate. Ad inquadrare la sfida è Fabrizio Castellazzi, attaccante classe 1984 alla sua terza stagione in gialloblù.

“Eravamo abituati ad essere noi la squadra da battere – spiega – ma adesso, se guardiamo i dati oggettivi, sono loro ad esserlo. Hanno vinto Coppa Titano e Supercoppa e stanno facendo benissimo in queste prime giornate. Non possiamo che affrontarli con umiltà, sapendo che sarà una partita non semplice ma sicuramente bella da giocare”.

 

Non che la Fiorita non sia partita bene: un pareggio alla prima giornata, al termine di un’ottima prestazione, una vittoria sabato scorso. Ma qualcosa da migliorare ancora c’è.

 

“Alla prima giornata abbiamo fatto un’ottima partita – racconta Castellazzi -, purtroppo ci è mancato il gol, ma abbiamo rischiato davvero poco. Contro il Pennarossa siamo stati un po’ meno brillanti dal punto di vista del gioco, ma l’importante era fare i tre punti e ci siamo riusciti. Quando saremo maggiormente in condizione verranno sia il bel gioco, che i gol e risultati. Il mister sta lavorando molto per darci un’identità ben precisa;

sicuramente cresceremo con il passare del tempo. Dobbiamo migliorare soprattutto dal punto di vista della cattiveria nel voler fare gol; creiamo tante occasioni e dovremmo sfruttarle di più. Ovviamente mi ci metto in prima persona essendo io un attaccante; mi assumo le mie responsabilità, dobbiamo fare meglio davanti, perché a livello di gioco stiamo facendo già bene”.

 

Dodici reti lo scorso anno per Castellazzi, secondo miglior marcatore gialloblù nonostante l’agguerrita concorrenza. L’attaccante di Pavia punta a ripetersi anche quest’anno e, se possibile, migliorarsi.

 

“Lo scorso anno penso di avere fatto una buona stagione – commenta -, nonostante non abbia trovato spazio con continuità la media gol realizzati è stata importante. Mi è dispiaciuto solo non avere potuto giocare la finale. Quest’anno cercherò di fare del mio meglio per dare un contributo prezioso alla squadra”.

 

Squadra che in estate ha in parte cambiato volto.

 

“Abbiamo perso giocatori importanti, ma ne sono arrivati di altrettanto forti – dice Castellazzi -. I nuovi arrivati si devono un po’ ambientare al nuovo campionato, ma sono ottimi giocatori. Ora stiamo anche iniziando a conoscerci meglio e – conclude – presto arriverà anche l’amalgama”.

 

Ufficio stampa La Fiorita

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com