San Marino. Civico10 sulle ultime decurtazioni di stipendio di lavoratori precari

  • Le proposte di Reggini Auto

  • civico10I sottoscritti consiglieri,

    • preso atto delle lettere inviate agli organi di stampa di lavoratori precari che hanno manifestato il loro disappunto rispetto alle evidenti discriminazione salariali e di diritti a cui sono sottoposti specie dopo l’approvazione dell’ultima finanziaria;
    • considerate le disposizioni dell’art.44 della legge 174/2013

     

    interpellano il Governo per  conoscere

    1. se la riduzione straordinaria sugli stipendi e salari dei dipendenti del Settore Pubblico Allargato, degli arruolati nei Corpi della Gendarmeria e del Nucleo Uniformato delle Guardie di Rocca, del personale della carriera diplomatica nella misura dell’1,5 % su tutte le voci della retribuzione come previsto all’art. 44 della finanziaria, riguardi anche i soggetti dipendenti con contratti di diritto privato o dipendenti sottoposti a specifiche convenzioni in atto con il Settore Pubblico allargato;
    2. se con la dicitura “dipendente” all’articolo 44 della finanziaria, si intendono ricompresi anche i lavoratori a tempo determinato;
    3. in caso di risposta negativa alle precedenti domande, quali siano le intenzioni dell’Esecutivo rispetto a questa questione, che comporterebbe un’esclusione dalla riduzione lineare degli stipendi tutti i compensi più onerosi a carico della PA (Comitato Esecutivo ISS, Dirigente Funzione Pubblica, ecc.);
    4. conoscere per quale ragione si sia inteso penalizzare in maniera molto pesante i precari della Pubblica Amministrazione e se l’Esecutivo intenda in tempi brevi porre rimedio a tale disparità ed equiparare i lavoratori precari con i lavoratori in organico rispetto alla percentuale di decurtazione dello stipendio.

     

    San Marino, lì 29 gennaio 2014

     

     

    Andrea Zafferani

     

     

     

    Luca Santolini

     

     

     

    Si associano per la richiesta scritta i consiglieri Mimma Zavoli e Franco Santi