San Marino. Consiglio Giudiziario Plenario nomina nuovo Commissario della Legge Massimiliano Simoncini. Nulla di fatto per la questione Guzzetta

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Nuovo Commissario della Legge l’ex uditore commissariale Massimiliano Simoncini e nulla di fatto per la questione Guzzetta.

Questo in estrema sintesi quello che è venuto fuori dalla convocazione del Consiglio Giudiziario Plenario, fotocopia  della Commissione Giustizia di ieri.

Su tutto imperava l’assenza del sedicente malato Giovanni Guzzetta, attuale discusso dirigente del Tribunale di San Marino ma convocato, contro il parere dei componenti della maggioranza, in Consiglio Giudiziario Plenario.

Infatti per la minoranza emerge il rischio di contravvenire alla legge relativa alla convocazione e alla presenza di 11 componenti per parte nel Consiglio Giudiziario Plenario; la convocazione prevedeva anche la partecipazione sia di Guzzetta che del Commissario Volpinari aggiunti ai 22 consiglieri previsti per legge. Una convocazione fuorilegge per la minoranza che è anche salita, nella giornata di ieri, a Palazzo Pubblico ricevuta dalla Reggenza per evidenziare l’illegittimità di tale convocazione.

Per cambiare il numero di componenti del Consiglio Giudiziario Plenario occorre cambiare la legge qualificata e per farlo occorre la votazione favorevole di 37 consiglieri del Consiglio Grande e Generale, numeri che la maggioranza non possiede.

/ms

 

Leggi anche:

San Marino. Nel governo delle forzature, altra forzatura. Guzzetta parteciperà al prossimo Consiglio Giudiziario Plenario!

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com