San Marino. Coppa Titano: Libertas ai quarti di rigore

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Riceviamo e pubblichiamo

Gli anticipi del programma di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Titano 2018-19 ci hanno consegnato le prime tre formazioni che raggiungo La Fiorita ai quarti, detentrice e per questo partente dallo step successivo della competizione.

L’equilibrio da cui si ripartiva sugli impianti di Domagnano, Fiorentino e Montecchio è stato confermato anche negli incontri di ieri sera, dove due sfide sono rimaste in bilico fino all’ultimo e la terza – il riferimento è a Cosmos-Pennarossa – ragionevolmente in odor di supplementari.

Volendo iniziare proprio dalla partita del Federico Crescentini di Fiorentino, va segnalato il vantaggio della compagine di Chiesanuova – in grado di sbloccare il punteggio al 42’ con Florin Grigore –. Vantaggio che i ragazzi di Guerra si sono portati negli spogliatoi e che virtualmente (visto il successo del Cosmos per 3-2 all’andata) avrebbe proiettato l’incontro oltre il 90’; non fosse che l’ex Sant’Ermete Marco Grossi – alla prima stagione sul Titano – abbia trovato il punto della parità in avvio di ripresa, tornando a far pendere l’ago della bilancia dalla parte dei gialloverdi. Rimonta completata poi da Alessandro Bianchi che poco dopo l’ora di gioco mette in cassaforte l’approdo ai quarti di finale, dove il Cosmos è atteso dal derby con la Folgore.

I cugini di Falciano superano il taglio dopo 180’ estremamente equilibrati col Domagnano, che sconta la rete dal dischetto di Sartori nel match d’andata. Non si scuotono infatti le reti di Montecchio nell’anticipo di ieri sera, dove i giallorossi di Protti vengono estromessi dalla Coppa Titano: proprio come l’anno scorso con il Tre Penne, alla quale partita si assimila anche per le tre espulsioni con cui il Domagnano chiude il proprio incontro. Alla doppia ammonizione comminata a Lago al 54’, fanno seguito i due rossi consecutivi a Tamburini e Paolo Rossi ad un quarto d’ora dal termine ed a distanza di un minuto l’uno dall’altro sul punteggio di 0-0. Sarà anche il risultato finale che premia gli uomini di Oscar Lasagni, prossimo al ritorno al passato contro il Cosmos.

Per conoscere l’avversaria ai quarti dovrà invece attendere l’esito della sfida tra Murata e Faetano, la Libertas di Metalli che ha strappato il pass all’ultimo istante. Arcigno e quadrato il San Giovanni, capace di imporsi di misura all’andata e di far sudare sette camicie ai cugini di Borgo Maggiore anche nell’incontro di ieri sera a Domagnano. Dopo un primo tempo a reti inviolate, Ordonselli e Semeraro – nel giro di un quarto d’ora – sembravano aver blindato il superamento del turno, tornato in discussione per effetto dell’acuto di Matteo Matteucci a poco più di dieci minuti dalla fine dei tempi regolamentari. Nemmeno mezz’ora di extra-time è risultata sufficiente ad eleggere un vincitore, così che l’esito è stato posticipato alla lotteria dei calci di rigore: nella serie iniziale arrivano gli errori – nell’ordine – di Moroni e Mariotti, mentre ad oltranza si arriva fino all’impeccabile esecuzione di entrambi i portieri. A pesare in termini di qualificazione è il successivo errore di Baffoni che permette a Pesaresi di chiudere i conti e spedire i granata ai quarti di finale.

Questi esiti e programma delle gare di ritorno degli ottavi di finale (in grassetto le squadre qualificate ai quarti di finale): 

LIBERTAS

Zavoli, Battistini, Rocchi, Golinucci, Pesaresi, Simoncini, Gaiani (dall’85’ Berretti), Mi. Battistini (dal 100’ Morelli), Ordonselli (dal 54’ Mariotti), Paganelli, Semeraro

A disposizione: Taddei, De Rosa, Stacchini, Lualdi

Allenatore: Fiorenzo Metalli

SAN GIOVANNI

Caldari, Cecchetti, Lessi, Grechi, Baffoni, F. Matteucci, Grilli, Paduano (dal 95’ Borgelli), Moroni, Dragoni (dal 105’ Zafferani), Tani (dal 61’ M. Matteucci)

A disposizione: Montanari, Pasquali, Fortunato, Guidi

Allenatore: Daniele Baldi

Arbitro: Marco Avoni

Assistenti: Ernesto Cristiano e Carmine Nuzzo

Quarto ufficiale: Gabriele Ricucci

Marcatori: 46’ Ordonselli, 59’ Semeraro, 77’ M. Matteucci

Ammoniti: Semeraro, Paduano, Lessi, Pesaresi, Grilli

Note: la Libertas si impone 10-9 dai calci di rigore e supera il turno

 

COSMOS

Gregori, Colonna, Grassi, Grossi, Baschetti, Cervellini, Zonzini, D. Giulianelli (dall’89’ Bonfigli), Canini, Bianchi (dall’86’ Rosti), Neri

A disposizione: G. Giulianelli, Molinari, G. Guerra, Giovagnoli, Zaghini

Allenatore: Giancarlo Carnevali

PENNAROSSA

Ugolini, Raffelli, Giannoni, Sebastiani, Fratta, Grigore, Conti, Maccagno, Ciaci, Halilaj, Mariotti (dal 59’ Boschi)

A disposizione: Giuliani, Baizan, Pignani, Rossi, Baldani, Podeschi

Allenatore: Denis Guerra

Arbitro: Emiliano Albani

Assistenti: Dario Sammaritani e Massimo Giorgini

Quarto ufficiale: Roberto Bernardini

Marcatori: 42’ Grigore, 52’ Grossi, 64’ Bianchi

Ammoniti: Fratta, Baschetti, Cervellini, Grigore, Bonfigli

 

FOLGORE

Bicchiarelli, Sartori (dal 77’ Sabbadini), Sacco, Bossa, Nucci, Bezzi, Domeniconi, Badalassi (dall’87’ Della Valle), Basile, Bernardi, Innocenti (dal 61’ Casadei)

A disposizione: Raschi, Gravina, Perrino, N. Venerucci

Allenatore: Oscar Lasagni

DOMAGNANO

Arena, Ferrari, Battistini (dal 68’ Angelini), Tamburini, P. Rossi, A. Venerucci, Bianchini (dall’80’ Burioni), G. Rossi, Ceccaroli (dal 78’ Dolcini), Lago

A disposizione: Muraccini, Buscarini, Buldrini, Gualandi

Allenatore: Cristian Protti

Arbitro: Gianluca Ceccarelli

Assistenti: Massimo Zanotti ed Alfonso Gallo

Quarto ufficiale: Antonio Ucini

Ammoniti: Lago, P. Rossi, Innocenti, Bernardi, Valentini, Venerucci, Sabbadini

Espulsi: Lago (doppia ammonizione), Tamburini, P. Rossi

 

FSGC | Ufficio Stampa

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com