San Marino. Corso di formazione sull’autismo per personale sanitario

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Domani si svolgerà un primo corso di formazione per personale sanitario e socio-sanitario presso la Sala Monte dell’Ospedale di Stato, patrocinato dalla Segreteria di Stato per la Sanità in collaborazione con il Comitato Esecutivo ISS, sulla gestione delle persone affette da Disturbo dello Spettro Autistico e sulle difficoltà incontrate dalle loro famiglia quando accedono ai servizi di
emergenza e sanitari.
Le difficoltà maggiori riguardano vari fattori come le attesa in luoghi non familiari una comunicazione non sempre appropriata da parte degli operatori, esami fisici e procedure invasive che impongono di “toccare il corpo”, sovraccarico sensoriale legato alle caratteristiche ambientali del reparto (rumore intenso, luce forte, setting affollato).
«Scopriamo insieme – ribadisce il Segretario di Stato per la Sanità Franco Santi – che cosa vuol dire essere autistici grazie alla collaborazione con l’Associazione BattiCinque che sarà parte attiva nella formazione. Insieme stiamo creando una rete di rapporti fra volontariato ed istituzioni per proporci nel migliore dei modi in favore dell’assistenza e dell’accoglienza delle persone dello spettro autistico o con disturbi generalizzati dello sviluppo e delle loro famiglie. La nostra idea è di creare un sistema integrato dove si instauri un rapporto equilibrato fra gli operatori del settore, dai sanitari alla scuola alla famiglia».
Questo momento formativo vuole essere l’inizio di un percorso costruttivo finalizzato all’apprendimento di strategie e di strumenti aggiornati e convalidati dalla comunità scientifica internazionale per la presa in carico della persone con un disturbo dello spettro autistico.
Nel corso della giornata verranno trattate le specifiche problematiche da affrontare nell’intervento sanitario e socio-sanitario che dovrà diventare personalizzato e seguito uniformemente da tutti gli operatori che seguono ed assistono il caso. «Si tratta – come sottolinea la dott.ssa Mara Morini, Direttore socio-sanitario dell’ISS – di creare un team di reparto specializzato, al fine di migliorare l’assistenza e ottimizzare la comunicazione con i bambini i quali spesso, a causa del loro deficit di linguaggio, non riescono a esprimere il loro malessere sia fisico che psicologico. E’ fondamentale creare un’armonia che permetta di utilizzare le risorse umane e professionali esistenti in un sistema di relazioni in rete».
La giornata formativa vedrà gli interventi del Dirigente del Servizio Minori Dott. William Giardi, della Neuropsichiatra infantile Dott.ssa Paola Visconti, della Psicoterapeuta comportamentale Dott.ssa Michela Rossi e della Presidente dell’Associazione BattiCinque Fanny Gasperoni.

Segreteria Sanità

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com