San Marino. ”Cortocircuito”, editoriale de La RepubblicaSM

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Il dirigente del tribunale Guzzetta nella giornata di ieri ha inviato un comunicato stampa (alla nostra redazione non è mai arrivato) nel quale sollecita nuovamente il Consiglio, dunque un organo politico, a prendere una decisione sui giudici di appello.

C’è chi legge in questo scritto una gravissima –l’ennesima!- ingerenza di un potere dello Stato verso un altro.

Rimaniamo sconcertati per un cortocircuito istituzionale che rischia di avere grosse ripercussioni sulla democrazia e sull’immagine ormai martoriata della nostra Giustizia.

Repubblica Sm esprime viva preoccupazione per una escalation che sembra non avere fine in un settore che necessiterebbe serenità e autorevolezza.

Sempre all’interno del lunghissimo comunicato il dirigente lascia intuire possibili azioni legali (verso chi?).

Sorvoliamo – si fa per dire – circa l’accerchiamento che sta subendo la nostra testata solo perché esercita il suo diritto insopprimibile di cronaca e critica.

Tutti fatti questi che faremo valere di fronte ogni possibile procedimento e negli organismi internazionali preposti.

Fermo restando che non abbiamo ancora compreso perché tutta questa fretta e “pressioni” per nominare questi giudici… o forse sì.

La RepubblicaSM

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com