San Marino. ”Cosa combina, Pedini Amati?” … di Augusto Casali

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ma cosa fa Presidente? Va a Roma nella sua veste di Presidente della Commissione Antima a a trovare il suo omologo italiano senza dire niente a nessuno? Dopo non si lamenti se gli altri di Adesso.sm, non avendo potuto fare la foto ricordo, si inalberano ed emettono l’ennesimo estenuante comunicato.

È umano!

Ci tenevano molto a contribuire a quello che è stato fatto di concreto. Infatti, da quel che si è letto nella cronaca si sarebbe ragionato sulla possibilità di fare un altro incontro fra delegazioni delle rispettive Commissioni, a Roma questa volta, che però, guardando bene l’agenda, era già stato calendarizzato in precedenza, ma che non si può fare più perché in Italia sono state sciolte le Camere e indette nuove elezioni.

Il bottino dunque è stato piuttosto scarno, aldilà di cortesie reciproche e stre e di mano, eppure il fatto in sé per sé ha prodotto la reazione dell’intera Coalizione Adesso.sm., come se fosse stata pregiudicata la strategia per contrastare le infiltrazioni della malavita organizzata a San Marino, ammesso che una strategia ci sia.

E mentre nella nostra Repubblica si discute praticamente del nulla, piuttosto che di leggi necessarie i cui articolati giacciono nei cassetti delle segreterie di Stato competenti, i malavitosi infiltrati, se ci sono, perché ora, dicono, è tutto diverso rispetto a prima, rideranno a crepapelle!

Augusto Casali

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com