San Marino. Csu: “Riforma fiscale vergognosa, o si cambia o scioperi a oltranza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Schermata 2013-07-24 alle 07.05.19“giovedì non sarà una dimostrazione di piazza, sarà un attivo dei quadri aperto. Non lo terremo come sempre in una sala riunioni, andremo sul Pianello e potranno parteciparvi tutti i cittadini o i tanti lavoratori lasciati liberi dalla crisi”. Fin qui nulla di strano. una riunione tra amici sotto Palazzo Pubblico per suonare non un campanello di pericolo per i consiglieri. Questo anche se la Prima lettura della riforma Tributaria sarà già ‘istituzionalmente’ già in viaggio verso la competente commissione e poi tornare in Aula (emendamenti compresi) per la definitiva approvazione.

Dunque tutto secondo un canovaccio scontato: sindacato brontolone, governo deciso sulle proprie scelte, lavoratori presi nel mezzo tra martello e incudine. invece no, strada facendo gli otto sindacalisti della csu che ieri hanno annunciato la manifestazione dell’attivo dei quadri non ha resistito ed è esplosa in un palleggio intenso di frasi del tipo: “il governo ha mostrato i muscoli non volendo scambiare con noi le opportune riflessioni sulla riforma quando lo abbiamo richiesto, ma i muscoli li abbiamo pure noi”. Non solo: “disposti a fare le barricate”, “o il governo ci ripensa o scateneremo l’inferno”. E altre ‘riflessioni di questa natura. Tutte finalizzate ad un traguardo: “Sarà sciopero generale particolarmente duro”. (…) San Marino Oggi

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com