San Marino. CuciniAMO con Donatella. La seconda ricetta di Donatella De Paoli, Ristorante Planet Cafè di Via Giangi a Dogana: RISOTTO AL SEDANO RAPA CON TARTUFO BIANCO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

 RISOTTO AL SEDANO RAPA CON TARTUFO BIANCO

             

IGREDIENTI X  4  PERSONE:

360 gr. di riso Carnaroli

150 gr. di sedano rapa

Brodo di carne

20 gr. di burro

1 tartufo Bianco

3 cucchiai d’olio extravergine

limone

aglio, timo, sale e pepe

ESECUZIONE:

Tagliate una fetta dal sedano rapa, sbucciatela con un coltello fate dei bastoncini e poi dei dadini, immergeteli subito in acqua acidulata con succo di limone (altrimenti diventa scuro).

Mettete a scaldare il brodo portatelo a bollore e tenetelo al minimo.

In una casseruola mettete l’olio, un generoso pizzico di pepe, lo spicchio d’aglio schiacciato e sfogliate 3 / 4 rametti di timo fresco fate scaldare dolcemente, ( a questo punto togliete l’aglio) scolate i dadini di sedano rapa versateli nel tegame e fate cuocere 5 minuti, se si asciuga troppo il fondo versare ½ mestolino di brodo,.

Versate il riso fate tostare un paio di minuti, mescolando con un cucchiaio di legno, e cominciate a versare un mestolo di brodo alla volta (sempre mescolando) e portarlo a cottura.

Togliere dal fuoco, aggiungere la noce di burro, mantecare, lasciare riposare coperto un minuto, servire il risotto in un bel piatto e affettare sopra il tartufo bianco, servire subito ben caldo.

NOTE:

La scorza del sedano rapa è dura e poco invitante, ma il sapore fresco vi stupirà, si mantiene bene in frigorifero.

Cuocete il sedano rapa solo per 5 minuti, poi finirà la cottura assieme al riso.

Sostituendo il brodo di carne con quello vegetale è un primo adatto anche per vegetariani, e togliendo anche il burro sostituendolo con altro olio ex è per chi segue un’alimentazione vegana.

E’ un risotto molto delicato, per chi vuole un gusto più deciso in fase di mantecatura può aggiungere un po’ di parmigiano grattugiato e un altro giro di pepe appena macinato.

E’ il periodo del tartufo meglio approfittarne!

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com