San Marino.Da SMGF Ecofashion, un digital event per vestire green

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Riduci, Riusa, Riutilizza, Ripara, Noleggia (Rent in inglese), Rivendi, Ricicla. Queste sono le 7R, capisaldi della green economy in fatto di moda.

    Per comprendere quanto la teoria sia o meno applicata ed applicabile nel quotidiano San Marino Green Festival ha creato ECOFASHION, una tavola rotonda dedicata alla moda sostenibile, abbracciando tutte le chiavi di lettura che questo termine può avere: sostenibilità ambientale, legata all’uso razionale di energie o di risorse idriche; sostenibilità sociale, nell’impego attento ed inclusivo di forza lavoro; sostenibilità economica nella scelta di materiali green e di produzioni circolari ma anche nel riuso e nel riciclo volto alla riduzione dello spreco e del materiale cosiddetto di scarto.

    ECOFASHIONè tutto questo: un evento digitale nel corposo palinsesto del Green Festival, in diretta Facebook sulla pagina/portale del movimento, metterà martedì 9 giugno alle 15intorno al tavolo virtuale stilisti, creatori, imprenditori, consumatori e analisti del settore.

    Intervistati da Rossella Fugaro di Trends comunicazione ci racconteranno la loro moda sostenibile: Vanna Brocculi, fondatrice di Refashion Aps – Associazione di promozione sociale dedita a laboratori di modelleria, cucito e confezioni; Giulia Brunetti, giovane startupper che ha brevettato il suo BrunettiKnitwear, brand etico ed ecosostenibile specializzato nella produzione di articoli in maglia con filati vegetali sostenibili (meglio noto come cashmere vegetale); Barbara Simoneche nel suo lagofiorito ha creato un laboratorio di sartoria naturale sostenibile. A completare il look penseranno gli accessori di Giovanni Gridelli, conosciuto come Animaminima, creatore di accessori, come borse, cinture e sandali, con materiali di recupero.

    E poiché non vi è fashion senza design verrà data voce anche a Virna Soldati, creatrice di ingegno, arredo e decorazioni green che con la sua Bottega di Cartone ha rivoluzionato in modo creativo e versatile il concetto di ecodesign ed esposizione nell’ambito fashion.

    L’evento, organizzato con la regia di Giordano Bruno Luisè di Katoa social media agency, offrirà anche il punto di vista dei consumatori grazie alle parole ed all’esperienza di Claudia Ive, coach ambientale e green di SiamoUNO, Unione Naturale Operatori.

    Ecofashion ribadisce fortemente il ruolo del San Marino Green Festival come cerniera di dialogo costruttivo e di polo orientato alla diffusione della cultura della sostenibilità, una manifestazione che per esplicito volere degli organizzatori, Gabriele Geminiani edAlessandra Carlini, vuole considerare la sostenibilità in tutte le sue sfaccettature.