San Marino. Dal 13 luglio si potranno presentare le domande per l’assegno familiare integrativo e per l’assegno familiare per il coniuge

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Riceviamo e pubblichiamo

    La Direzione Amministrativa dell’Istituto per la Sicurezza Sociale informa che da lunedì 13 luglio si potranno presentare le domande per l’assegno familiare integrativo e per l’assegno familiare per il coniuge.

    Il diritto all’assegno familiare integrativo o all’assegno familiare per il coniuge con figli di età inferiore a 36 mesi, che non abbiano frequentato l’asilo nido a condizione che gli stessi e la loro famiglia siano effettivamente residenti in territorio sammarinese (Legge 8 maggio 2009, n.64), sussiste se nel corso del 2019 il reddito familiare pro-capite sia stato pari o inferiore a 8.500 euro.

    La domanda relativa all’anno 2019 deve essere presentata all’Ufficio Assegni Familiari dell’Istituto per la Sicurezza Sociale, a partire dal 13 luglio e non oltre il 30 settembre 2020, compilando l’apposito modulo disponibile all’ufficio stesso o scaricabile dal sito dell’ISS (www.iss.sm) nella sezione “scarica modulistica” direttamente dalla home page.

    É necessario allegare all’atto della domanda:

    • Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà da compilare da parte del richiedente, presso l’Uff. Assegni Familiari, munito di marca da bollo da € 10,00 e un documento d’identità;
    • In particolare per le detrazioni forfettarie previste al punto 4 dell’art. 2 lettere a) e b) è necessario allegare idonea documentazione attestante che il mutuo/i si riferiscano all’abitazione di residenza con suddivisione delle quote capitale e quote interessi;
    • Per la lettera c) copia del contratto di locazione con ricevute di pagamento canone per l’anno 2019;
    • Ai richiedenti per i quali sia stata emessa sentenza di separazione si richiede copia della stessa con relativa omologa;
    • Copia dichiarazione dei redditi presentata all’estero;
    • Compensi di qualsiasi natura, non inseriti nella dichiarazione dei redditi, percepiti da associazioni, federazioni sportive, Stato ed Enti autonomi, Corpi militari volontari, ecc.

    Per le ulteriori detrazioni forfettarie si veda il punto 4 dell’art.2 della Legge n. 64/09

    Si invitano le persone interessate a munirsi preventivamente di tutti i documenti richiesti e delle necessarie fotocopie e a prenotare specifico appuntamento utilizzando l’applicazione “Book PA” (Servizio Assegni Familiari – Domanda Assegno Familiare Integrativo) sul portale della Pubblica Amministrazione e accessibile anche dalla sezione “servizi on-line” dal sito dell’ISS.

    Ufficio Stampa – 7 luglio 2020