San Marino. Dal Consiglio, l’intervento del Segretario Arzilli sull’investimento della MAXDO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Interrogazione presentata dal consigliere Francesca Michelotti di Su per conoscere i dati allegati alla delibera del congresso di Stato n.50 del 17.07.2012 riguardante le proposte avanzate dalla società cinese The Maxdo Group Limited ai fini dell’apertura di una sede e dell’effettuazione di investimenti in Repubblica.

ARZILLI CINESEMarco Arzilli, segretario di Stato per l’Industria: “Stiamo vivendo uno dei più complessi cambiamenti strutturali dell’economia. In questo contesto, i processi dell’internazionalizzazione hanno assunto un’importanza strategica, sia per le imprese che per i governi. La nostra economia ha ricevuto attacchi, anche ingiustificati, che hanno innescato cambiamenti irreversibili, tra cui trasparenza e innovazione. Saranno necessarie riforme importanti. La capacità di aprirsi a nuovi mercati e capitali per un piccolo Paese come San Marino, da sempre chiuso all’esterno, comporta un salto culturale enorme, ma non deve giustificare demonizzazioni e strumentalizzazioni. Stiamo pagando lo scotto di un processo nuovo, ma non possiamo permetterci di mancare all’appuntamento, dobbiamo crescere in fretta.

Non vi è nessuna volontà di agire di nascosto sull’opportunità di investimento della Maxdo. Si è deciso di adottare una delibera del congresso di Stato per dare un mandato di vigilanza sul gruppo a Bcsm, sarà la stessa istituzione a dover valutare i requisiti e la sua onorabilità. La delibera non è mai stata secretata ed è online dal 6 settembre. Nessuna decisione è stata presa allora, né oggi, se non di procedere a una verifica del gruppo per valutare un progetto di investimento ancora non pervenuto. Rimarco la positività dell’apertura al dibattito, ma l’unico rammarico è la sua nascita prematura che ha portato a esagerazioni inaccettabili per lo Stato che deve pensare allo sviluppo economico anche rivolgendosi a economie emergenti. In questo mese è stato detto di tutto di più. Vorrei invece prepararmi a presentare, quando arriverà, questa proposta della Maxdo group, non solo alle forze di maggioranza, ma anche al tavolo di sviluppo, per andare a chiarire aspetti che oggi non siamo in grado di chiarire, per valutare l’opportunità di questa proposta”.

Fonte: Della Torre1

 

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com