San Marino. Degrado e infrastrutture a Borgo: puntuale interrogazione di Cecchetti e Margiotta

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Da anni il Castello di Borgo Maggiore soffre l’indifferenza da parte delle Istituzioni. Gli stessi cittadini, i pochi commercianti rimasti, oltre alla Giunta di Castello, segnalano e lamentano il costante degrado delle vie e delle piazze, in particolare la mancanza di interventi strutturali e spazi da adibire a nuove strutture, che da tempo pare possano essere oggetto di trasferimento nel Castello di Borgo Maggiore, per restituire al centro storico la bellezza e la partecipazione di un tempo.

E’ di alcuni anni fa il primo intervento effettuato in Piazza Grande, al fine di modificare la pavimentazione in pietrini, con il montaggio di lastre in pietra. Ultimamente sono stati eseguiti altri lavori in Via A. Galassi e Piazza di Sopra di tutt’altra natura.

Inoltre, è fonte di grande preoccupazione l’attuale stato dei loggiati (per comprendere meglio, dove è ubicata la farmacia), i quali, nelle settimane scorse, hanno subito un intervento di sostegno, a garanzia dell’incolumità delle persone e delle diverse attività commerciali presenti.

Preoccupazioni sollevate da anni e che non possono più essere sottaciute e tantomeno non prendere nella dovuta e seria considerazione.

Pertanto alla luce di quanto sottolineato sopra, interroghiamo il governo per:

  1. Sapere se ritiene doveroso intervenire, prima con una ricognizione sulla situazione delle vie e piazze, ed in seguito intervenire con i necessari interventi;
  2. Sapere se ritiene opportuno iniziare a breve il completamento di Piazza Grande, come da progetto deliberato negli anni scorsi;
  3. Sapere se a bilancio sono stati messi i fondi per completare i lavori come da punto 2;
  4. Sapere se a bilancio sono stati inseriti i fondi necessari per ulteriori interventi;
  5. Sapere se lo Stato è proprietario di tutto il perimetro, adibito a terrazzo, sopra il loggiato citato (sopra la farmacia);
  6. Conoscere se sussiste la volontà della Segreteria competente di intervenire in questo anno 2019;
  7. Se ritiene opportuno, infine, prendere in considerazione il rilancio del comparto commerciale del centro storico, il quale negli ultimi anni ha avuto un forte calo di attività, causato dalla poca attenzione nei confronti di questo settore e dalla scarsa volontà di attuare interventi strutturali che un Castello come quello di Borgo Maggiore merita;
  8. Sapere se corrisponde al vero che l’attuale sede della gendarmeria sia trasferita nell’edificio ex mattatoio, in via G. Ordelaffi-Borgo Maggiore;
  9. Sapere se ritiene utile trasferire il Consorzio vini di San Marino, situato a Valdragone-Borgo Maggiore in altra e più idonea sede, al fine di dare alla stessa un maggiore prestigio, oltre ad una migliore visibilità’ ed una più ampia possibilità di offerta del prodotto;
  • Sapere se corrisponde al vero un possibile trasferimento della nostra emittente televisiva Rtv San Marino, in alcuni spazi all’interno del Centro Uffici Tavolucci;
  • Conoscere il progetto, i costi, il via dei lavori ed i tempi di realizzazione del nuovo parcheggio coperto (ex parcheggio 10 – Borgo Maggiore)
  1. Sapere, infine, a che punto sono le trattative con la Società SINPAR per rientrare in possesso di tutte le aeree adibite a parcheggio sul territorio.

 

Si richiede risposta scritta.

Giovanna Cecchetti – Consigliere Indipendente

Tony Margiotta – Consigliere Indipendente

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com