San Marino. Direttivo FULI: la Federazione si rinnova Agostino D’Antonio è il nuovo Segretario

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Direttivo FULI: la Federazione si rinnova

Agostino D’Antonio è il nuovo Segretario

RSM 18 febbraio 2019 – Lo scorso venerdì 15 febbraio si è riunito il Direttivo FULI, per procedere alle nomine previste dallo Statuto a seguito del 14° Congresso della Federazione. Questa assise, al cui voto hanno partecipato 154 delegati, ha prodotto un rinnovamento significativo: su 27 membri del Direttivi, dieci sono alla prima esperienza nel Direttivo (quattro di loro hanno meno di 32 anni).

Agostino D’Antonio è il nuovo Segretario della FULI-CSdL. Sarà affiancato da Davide Siliquini e Simona Zonzini. Il primo ha già collaborato attivamente in Federazione durante le assemblee precongressuali e quelle per il rinnovo del contratto, mentre per la seconda si tratta della prima esperienza in assoluto come funzionario sindacale.

Il Direttivo esprime loro i migliori auguri di buon lavoro, nella convinzione che i lavoratori del settore industriale ed artigianale continueranno ad essere tutelati al meglio, sia sul piano della contrattazione che su quello relativo alla gestione delle vertenze, le quali continuano ad essere numerose.

Infatti, nel 2018 la FLI ne ha seguite 110 relative ai licenziamenti collettivi che hanno coinvolto 230 lavoratori, mentre le contestazioni formali per inadempimenti contrattuali (in gran parte ritardi o mancate corresponsioni di stipendi) sono state 124.

Il Direttivo ha preso atto che, nonostante lo scorso anno non siano stati erogati aumenti, dall’anno in cui è entrato in vigore il meccanismo di salvaguardia delle retribuzioni dall’erosione dell’inflazione, ovvero il 2013, le buste paga sono cresciute del 5,2% a fronte di un dato ISTAT pari al 4%.

Il Direttivo ha sottolineato altresì come lo slittamento a quest’anno dell’aumento previsto per il 2018, pari allo 0,8%, ha consentito l’incremento delle risorse destinate dal FSS a salvaguardia dei crediti non percepiti dai lavoratori incappati nei fallimenti aziendali, e ciò ha già permesso l’erogazione del 50% di questi mancati stipendi a oltre 350 persone, per un ammontare complessivo di circa 1.600.000 euro dal 2013 ad oggi.

Grazie alla concreta solidarietà espressa dai lavoratori del settore, le risorse stanziate con l’ultimo rinnovo del contratto industria e artigianato dovrebbero garantire lo stesso trattamento a coloro che si troveranno nelle medesime condizioni. Ciò è molto importante perché i fallimenti sono ancora frequenti.

Infine, non sono mancati gli auguri di buon lavoro ad Enzo Merlini e William Santi, che affiancheranno il Segretario Generale, Giuliano Tamagnini, nel difficile compito di occuparsi delle politiche confederali della CSdL, in un contesto economico e sociale mai così difficile da diversi decenni a questa parte.

FULI-CSdL

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com