San Marino. Direzione SSD in vista del Congresso di fondazione

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Nella serata di giovedì 19 ottobre si è svolta la Direzione di Sinistra Socialista Democratica; si sono affrontati temi politici strategici per il Paese, anche in preparazione del Congresso di fondazione del partito, che si svolgerà il 17 e 18 novembre prossimi.
    Il Direttivo ha dibattuto varie tematiche, rimarcando la necessità di lavorare su tre macro temi: la Sviluppo, il Lavoro e la Pubblica Amministrazione.
    Sono emerse esigenze fondamentali per incentivare investimenti e nuove occupazioni. Adottare strumenti innovativi, quale l’utilizzo del sistema IVA, necessari per allineare il nostro sistema fiscale al contesto europeo, esigenza fondamentale sia per le imprese sammarinesi, sia per le imprese estere che vorranno investire nel nostro territorio.
    Si è valutata la necessità di mantenere una fiscalità leggera per non gravare sui bilanci delle imprese sammarinesi. Primaria sarà l’ottimizzazione dei controlli e l’avviamento di circuiti virtuosi, atti a garantire l’equità e la giustizia sociale. Fondamentale sarà l’applicazione dell’indicatore ISEE, strumento che permette di valutare l’effettiva e reale situazione economica delle famiglie che intendono richiedere una prestazione sociale agevolata.
    Sul fronte del lavoro, si è sottolineata la necessità di creare condizioni favorevoli al rilancio, incentivando l’occupazione attraverso politiche attive. La Direzione apprezza il lavoro svolto dal gruppo di lavoro di SSD che ha collaborato preziosamente con il governo e con la maggioranza relativamente all’introduzione della nuova Legge Sviluppo. La stessa Direzione rimarca la necessità di rivedere i metodi che regolamentano il mercato del lavoro e, soprattutto, mettere in campo strumenti attivi per incentivare il lavoro stesso, come ad esempio il cooperativismo.
    L’Università è un polo culturale ed economico importantissimo per San Marino, che non ha ancora espresso tutte le sue potenzialità anche quale strumento di sviluppo.
    Un’analisi molto attenta è stata riservata alla sfera della Pubblica Amministrazione: la Direzione concorda nella necessità di snellire e sburocratizzare i processi attualmente in uso. A tal proposito è stato apprezzato l’avvio dell’iter legislativo per la creazione dello Sportello Unico per le Imprese e dell’Agenzia per lo Sviluppo. Altro passaggio importante affrontato nell’ambito del direttivo è la responsabilizzazione di Dirigenti e dipendenti della PA, prerequisito essenziale per raggiungere alti livelli di efficienza nell’apparato pubblico.
    Un’ attenzione particolare la Direzione ha riservato al tema della terza età e alla necessità di mettere mano a un piano innovativo e strutturato per gli anziani. Fra 20 anni gli anziani saranno il 60% della popolazione, e non è possibile pensare solamente alla soluzione della Casa di Riposo. Occorrono una serie di offerte e situazioni familiari utili a garantire una vita dignitosa e indipendente.
    Anche i Diritti Civili hanno occupato un ampio spazio di confronto, in particolare le unioni affettive di coppie etero e non, con gli stessi diritti e doveri.

    Comunicato stampa
    SSD