San Marino. Dopo che ho STRAVINTO, ora L’informazione non sa più che pesci pigliare….di Marco Severini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Fa sorridere, se non ridere beatamente, l’articolo di oggi di Antonio Fabbri su L’Informazione, che è quel giornale a cui Arzilli non ha ancora sospeso la licenza per abuso edilizio.

    Sono da almeno 3 anni che sono in vistoso abuso edilizio – hanno chiuso con delle finestre il terrazzo e nel terrazzo fanno la redazione. Ma tanto che gli frega sanno che nessun gli farà nulla, e godono della loro situazione illegale.

    Fa sorridere perché non sa più come gestire la cosa di Exit.

    Da una grande battaglia è diventata una SONORA SCONFITTA, di quelle che possono mettere a rischio addirittura l’esistenza della testata L’INFORMAZIONE perchè ha scritto COSE FALSE ED INGIURIOSE contro il sottoscritto, il quale ovviamente chiederà conto.

    Scrivevano che ero un delinquente. Ed ho dimostrato, con la prova dei fatti, di essere una persona PERBENE ED ONESTA, che ero uno che imparava agli italiani come evadere il fisco ed invece, nei video, dico il contrario. Ovvero che NON BISOGNA FARE LE TRUFFE e che bisogna agire in onestà.

    Bene io non scriverò mai, come invece hanno fatto altri su di me, che bisogna boicottare l’INFORMAZIONE ma bisogna tenere presente delle cose, ovvero che in un paese democratico un giornale deve scrivere la verità e non manipolarla. Che un giornale prima di tutto, e prima di parlare di moralità deve essere in regola, sennò è meglio che stia zitto che fa brutta figura.

    Poi avete mai notato chi scrive all’Informazione? Scrivono Oddone, che è quel giornalista italiano che il Tribunale sta indagando sulle truffe delle assicurazioni, Filippini – che è un italiano residente e Fabbri – italiano e frontaliere. Ma dove sono i sammarinesi? L’Ufficio del Lavoro è andato mai a fare un controllo? Perché non va?

    Marco Severini – Direttore del Giornale.sm