San Marino. Fa bene Rtv a chiedere soldi agli artisti per poter partecipare all’Eurosong contest … di Marco Severini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

La questione sollevata dal giovane cantante Tony Maiello mi ha fatto riflettere, e vorrei, con questo mio articolo, porre fine a questa stupida diatriba.

Da acerrimo nemico della gestione del Direttore Carmen Lasorella, che ha fatto precipitare Rtv verso il baratro dei 700 milioni di perdita, e quasi indifferente verso la gestione del romano Carlo Romeo, al quale però va attribuito il merito del pareggio di bilancio della televisione di Stato e del forte rilancio sia del palinsesto che di uomini sammarinesi validi come Sergio Barducci, vera punta di diamante – con altri – dell’emittente sammarinese accantonati troppo frettolosamente dalla Lasorella, sono ad analizzare in maniera distaccata questa ultima questione.

San Marino Rtv è, più che altre realtà sammarinesi, nel mercato televisivo e per stare in quel mercato ci vogliono soldi. Tanti, è indubbio! Quelli che poi sono necessari per pagare tutti i tantissimi dipendenti e collaboratori dell’emittente dei due stati, ma anche quelli indispensabili per creare programmi interessantissimi come quelli che stanno producendo a Roma con esponenti di primo piano della politica e dello spettacolo italiano.

San Marino Rtv, la quale andrebbe a mio parere gestita ancora meglio eliminando sacche di inefficienza tuttora esistenti, è una ricchezza per il Titano e per i giovani sammarinesi che ambiscono a lavorare in televisione. Indubbiamente. Lo è ancora di più se è in utile.

Partecipare all’Eurosong Festival, che non è niente altro che un seguitissimo San Remo in eurovisione, costa e molto ed è giustissimo che il Direttore Romeo e Rtv faccia pagare gli artisti che si vogliono esibire in tale palcoscenico europeo; ci sono regole di bilancio che vanno rispettate … anche perchè se Rtv è in deficit o salta, il buco lo paga anche lo Stato sammarinese.

Non ci sono alternative ed è quindi giustissimo che Rtv faccia pagare un artista per farlo esibire in un prestigioso palcoscenico europeo, il quale potrebbe essere un vero e proprio trampolino di lancio per il giovane artista o per una stella in declino.

Sbagliato sarebbe se questi soldi, e non penso davvero sia il caso, vadano nelle tasche di qualche persona fisica. Ma ripeto non penso che questo sia il caso e pertanto credo che qualcuno voglia montare un caso inesistente, magari per farsi pubblicità gratis.

Per quello che mi riguarda sono ad augurare al Dott. Romeo di andare avanti su questa strada e di raccomandagli di portare in utile, prima volta che succede, la nostra emittente di Stato. Un ambizioso traguardo che potrebbe essere raggiunto!

Lo dicevo, primo tra tutti, che il pareggio di bilancio era nelle possibilità di Rtv ed è accaduto e ora so che l’utile è a portata di mano.

So che ce la potrà fare! Forza!

 

Marco Severini – Direttore del Giornalesm.com

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com