San Marino. Femminile: in attesa di Ravenna – San Marino Academy, parlano gli ex

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Femminile: in attesa di Ravenna – San Marino Academy, parlano gli ex

 

Al rientro dalla sosta, il primo tentativo delle Titane di sbloccarsi sul piano delle vittorie (escludendo dal conteggio quella a tavolino con il Cesena) si è infranto sul maggiore cinismo del Cittadella, capace di concretizzare la gran parte delle occasioni create all’esatto opposto delle biacoazzurre, pure autrici di una buona prova. La caccia ai tre punti ripartirà domenica prossima nella tana del Ravenna Women, per una sfida che, al di là della posta in palio, racchiude anche un’infinità di incroci personali, perché alto è il numero degli ex da ambo le parti. In casa giallorossa, sarà una sfida speciale per l’attaccante Simona Cimatti e per il portiere Jessica Guidi. Tra le file biancoazzure, oltre a Montalti, Montanari, Venturini e Baldini, figurano tra gli ex anche Azzurra Principi e il Ds Ivan Zannoni.

 

Proprio a questi ultimi, che condividono una militanza nella società romagnola (un tempo San Zaccaria e dal dicembre 2018 Ravenna Women) ai tempi della Serie A, abbiamo chiesto di presentare il prossimo impegno in campionato dell’Academy, per entrambi così denso di suggestioni.

 

 

Con il Cittadella è arrivata la prima sconfitta dopo due pareggi. Al di là del risultato, quali spunti trarre da una gara come quella con le venete?

 

P: Non sono arrivati i tre punti, è vero, ma dopo aver rivisto la partita direi che il gioco espresso è stato molto buono. Diverse situazioni provate in allenamento sono riuscite, e di occasioni ne abbiamo create tante. Il risultato è bugiardo, ma siamo state poco concrete ed è lì che dobbiamo migliorare.

 

Z: Prendo il lato positivo della gara, che è senza dubbio la prestazione. A livello di gioco e di pericolosità siamo cresciuti rispetto alle gare con il Napoli e con il Cesena. Certo, le sconfitte non piacciono a nessuno, ma se la prendiamo nel modo giusto, se sapremo fare tesoro degli errori fatti, allora può diventare un buon viatico per migliorare. È quanto è successo l’anno scorso dopo il k.o. con la Jesina.

 

 

La vostra zona di classifica resta comunque corta. O è presto per fare discorsi di questo tipo?

 

P: Secondo me è ancora presto. Del resto quest’anno le partite saranno tutte toste, contro qualsiasi avversaria, indipendentemente dalla sua posizione di classifica. Sarà un campionato difficile senza regali da parte di nessuno. Alla classifica penseremo a tempo debito.

 

Z: Direi che è presto perché, a mio parere, i reali valori verranno fuori soltanto fra cinque o sei partite. Diciamo da gennaio. Adesso ci preme fare bene settimana dopo settimana, con l’obiettivo di trovare presto la prima vittoria stagionale, che ci darebbe sicuramente una spinta in più in termini di morale ed autostima.

 

 

Ci riproverete in casa del Ravenna, formazione che fin qui ha totalizzato solo un punto, cioè la metà dei vostri.

P: È una squadra che viene dal pareggio nel derby con il Cesena, sfida mai semplice. Prima avevano perso, è vero, ma con squadre bene attrezzate. Mi aspetto perciò una partita difficile, su un campo complicato. Loro daranno l’anima, ma noi non saremo da meno, anche perché vogliamo a tutti i costi centrare quella famosa prima vittoria.

 

Z: Ho visto la loro scorsa partita, quella con il Cesena. Mi è sembrata una squadra in salute. Nel primo tempo hanno giocato molto bene e meritavano il vantaggio. Come noi, non sono state brave a concretizzare le tante azioni create. Mi aspetto una gara molto difficile, e bisognerà fare particolare attenzione al loro reparto d’attacco, composto da ottime giocatrici come Cimatti, Montecucco, Razzolini e Burbassi.

 

 

Entrambi vivrete la sfida da ex. Che ricordi serbate di quel periodo?

 

P: Prima di tutto sono molto grata a questa società, che mi ha acquistato dal Foligno, in Serie B, dandomi la possibilità di fare il salto di categoria. Dopo alcuni anni di Serie A con quella maglia, è arrivata anche la convocazione in Nazionale. Di certo ricordo un ottimo gruppo e una grande società. Domenica dovremo stare particolarmente attente a Cimatti, che è molto veloce e ha un gran fiuto del gol.

 

Z: Sono stato a Ravenna in un periodo storico per la società, che approdava per la prima volta nella massima serie. Di ricordi ce ne sarebbero mille, ma ho particolarmente cari questi: la vittoria nello scontro-promozione con il Mestre, nel marzo 2014; la vittoria all’esordio in Serie A contro il Como, grazie peraltro ad una gran conclusione di Principi a tempo quasi scaduto; il successo con il Brescia campione in carica, anche lì con gol di Principi; infine, la vittoria nello spareggio-salvezza con il Riviera di Romagna, quando tutti ci davano per spacciati.

 

Ravenna Women – San Marino Academy prenderà il via alle 14:30 e sarà visibile in diretta, con telecronaca, sulla pagina Facebook ufficiale della FSGC.

FSGC | Ufficio Stampa

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com