San Marino. FLI-CSU: ALUTITAN NON DEVE LASCIARE SAN MARINO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

5 luglio 2019. “Gli ostacoli tecnici e burocratici  che stanno frenando il progetto di rilancio e ampliamento di Alutitan vanno rimossi al più presto”. Anche i segretari  della Federazione Industria della CSU, Agostino D’Antonio e Paride Neri, si uniscono al grido di allarme della storica azienda di Chiesanuova specializzata nei profilati in alluminio che nei giorni scorsi ha manifestato il rischio reale di dirottare gli  investimenti a Fano se, dopo  il via libera alla delibera del Congresso di Stato per la convenzione economico-finanziaria a sostegno del progetto di investimento, non arriveranno anche i permessi per costruire i nuovi impianti.

Un vero e proprio ultimatum con scadenza il mese di settembre, messo nero su bianco in una lettera spedita ai Segretari Industria, Territorio  e Finanze.

“In questi mesi abbiamo seguito con molta attenzione – affermano i segretari della FLI-CSU-  le proposte di ampliamento  dell’azienda e invitato a più riprese i Segretari di Stato all’Industria e al Territorio ad avviare tutti gli iter burocratici necessari per  portare a buon fine il nuovo progetto Alutitan, che dopo un decennio di crisi  rappresenta un segnale di forte  vitalità del settore manifatturiero sammarinese”.

Di fronte dunque all’ultimatum temporale  lanciato dall’azienda  “è indispensabile rimuovere al più presto tutti gli ostacoli che stanno frenando il progetto per non mandare in fumo 18 milioni di investimenti e un piano di 40 nuove assunzioni”.   

 

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com