San Marino. Futsal: Murata spietato, al Tre Penne il duello di vetta

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Dopo il rinvio di lunedì sera per impraticabilità del campo di Fiorentino – vessato dalla costanti e copiose precipitazioni che hanno caratterizzato lo scorso fine settimana, riverberandosi anche all’inizio di questa – è montato l’interesse attorno al confronto tra Pennarossa e Tre Penne, che ha messo a confronto le due formazioni capaci di chiudere al comando dei rispettivi raggruppamenti il girone d’andata.

    Com’era auspicabile, l’incontro maturato ieri sera tra i club di Chiesanuova e Città è stato all’insegna dell’equilibrio, incrinato al quarto d’ora dalla rete di Mattia Casadei. Vantaggio effimero, per gli uomini di Matteo Selva, che a distanza di tre minuti incassano il pareggio ad opera di Nicola Chiaruzzi. Accusano il colpo i biancorossi, che si vedono rimontati già al 20’ dal gol di Manuel Francesconi. Per oltre 40 minuti non cambierà più il risultato di un match estremamente livellato e che – a tempo scaduto – Elia Pasqualini decide in maniera definitiva in favore dei biancoazzurri di Cellarosi, che volano a quota 18 punti in classifica, rispondendo alle vittoria di Murata e La Fiorita.

    Classifica invariata in un Gruppo B in cui il Tre Fiori è rimasto a guardare, considerato che cinque formazioni inserite in questo raggruppamento hanno vinto le rispettive partite. Solamente il Domagnano – infatti – è riuscito a far punti, di quelle appartenenti al Gruppo A.

    Risulta ancor più prezioso il successo del Tre Penne, alla luce del turno di riposo che gli uomini di Cellarosi dovranno osservare lunedì sera, quando il Murata – impegnato con la Virtus – proverà a prendersi la vetta. I bianconeri di Capriotti hanno letteralmente travolto la Libertas, impartendo ai granata una lezione che si sostanzia nel risultato finale di 14-0 che eguaglia Faetano-La Fiorita dello scorso 30 ottobre (2-12) quale partita con più alto numero di reti segnate nella stagione, divenendo contestualmente la sfida con più ampio divario nel punteggio nel periodo considerato.

    Superflui i commenti: nella sfida a senso unico, c’è spazio a tabellino per Danilo Busignani – a segno sei volte –, Raffaele Casadei e Thomas Felici (autori di due triplette) oltre a Marco Bucci, che – insieme all’autogol del 5-0 che apre il secondo tempo – decidono l’incontro di Fiorentino confermando il Murata quale seconda forza del Girone B.