San Marino. Gatti: ”Buriani, con la mia ordinanza, ha fatto politica”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Quarta parte della trascrizione della dichiarazioni di Gabriele Gatti nella conferenza stampa del 24 settembre 2019:

”In tutto questo a me mi si è rovinata. Quattro anni fa la mia vita è stata distrutta, rovinata. Pensate alle mie figlie, alla mia famiglia, alla gente perché io ho vissuto in mezzo alla gente per 40 anni. Ho commesso degli errori politici? Senz’altro, ci mancherebbe che non li avessi commessi! Però pensate voi a rileggere quell’ordinanza! Erano per 3/4 un’ordinanza completamente politica sull’operato di 20 anni di governo. Questo è il dato di fatto, la mia vita è stata distrutta e si è cercato di modificare la storia di questo paese.

Io credo che si debba essere corretti nel giudicare la storia di questo paese. Bisogna essere corretti e non si può giudicare con la legge del taglione, dire che tutto è sbagliato poi arrivano le persone che rimettono a posto la situazione: SI E’ VISTO!

Abbiamo potuto vedere, ma questo non lo dico perché mi mancano quei tempi. I tempi vanno sempre storicizzati. Perché chi non storicizza è una persona che non è in grado di giudicare. Quei tempi sono passati e nessuno li vuol fare ritornare, come nessuno vuol far ritornare quelli di 50 anni fa, o di 5 anni fa. Bisogna sempre andare avanti: nessuno vuol pensare a restaurazioni o cose di questo tipo, però dare un giudizio storico in una ordinanza come questa è da irresponsabili e da persone che vogliono fare politica. Questo è il dato di fatto. 

Anche perché prima del mio arresto sono preceduti incontri politici e non sono questioni di poco conto queste. Queste sono le cose sulle quali bisogna interrogarsi. Ed io mi interrogo.”

Fine quarta parte

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com