San Marino-Giulianova 0-0

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Quattro ragazzi del 92 più Di Benedetto , Amantini e Simoncini questa la panchina di Petrone, molto amareggiato al termine dell’incontro, il suo nel dopo partita sarà un autentico sfogo.
    Comincia ben il Giulianova, si mette in luce Improta, risulterà uno dei migliori in campo, sul suo cross Lisi tenta il pallonetto, Scotti accompagna con lo sguardo.
    Più pericolosa la situazione dalla parte opposta quando è Chiopri Gori a servire Longobardi che non riesce a superare Mancini. Poco dopo il quarto d’ora è ancora Improta a lanciare messaggi inquietanti, Francesco Scotti con un tuffo alla sua sinistra mette in angolo, grande parata quella del portiere biancoazzurro. Trova grandi difficoltà Gigi Grassi a divincolarsi dalla gabbia intorno a lui costruita dagli uomini di Bitetto, ma quando trova la giocata riesce a mettere Longobardi a tu per tu con Mancini, bravo e lesto il portiere giallorosso a chiudere lo specchio della porta al bomber del San Marino. Prima del the è ancora duello Improta, Scotti con il portiere ad uscire vincitore.
    Nella ripresa i cambi, ed è proprio il nuovo entrato D’Antoni a tentare il colpo a sensazione con scarsa fortuna. Di là comincia a scaldare il motore Gigi Grassi, Mancini lo stoppa mandando in angolo. Una partita da x inchiodata, può sbloccarsi solo grazie ad un episodio. Le due squadre ne costruiscono uno per parte. Prima è D’Antoni a permettere a Scotti la scalata verso il 7 in pagella. L’inarcamento del portiere è sensazionale per disinnescare il missile del nuovo entrato. Intorno alla mezzora Gigi Grassi manda sul palo dai 20 metri. Finisce 0 a 0 una partita triste, con il folto pubblico del Giulianova che chiama a raccolta la squadra per un dialogo che oseremo definire costruttivo.

    Fonte:San Marino RTV