San Marino. Governo, Ciavatta (Rete): ”abbiamo perso elettorato storico, intimoriti da una campagna diffamatoria su un’asse con la dc compensato dai voti di un elettorato nuovo, consolidato e consapevole”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Nella lettura a mente fredda dei dati, emerge una nuova consapevolezza che soddisfa Rete. Il movimento si aspettava di più, “con ogni probabilità – spiega Roberto Ciavatta – abbiamo perso elettorato storico, intimoriti da una campagna diffamatoria su un’asse con la dc”. Si trattava, però, di un elettorato di protesta, “compensato dai voti di un elettorato nuovo, consolidato e consapevole, che ci ha dato – continua – un mandato governativo. Nessuno – aggiunge – ci avrebbe scommesso. Tutti i partiti e le componenti di ogni lista hanno giocato la campagna sul tentativo di ridimensionare rete e di pescare al suo interno i voti che servivano. Ottenendo, però, l’effetto contrario: Libera ha perso fra il 7 e 8%; NPR fra un 3/ 4%. Quei voti sono venuti da noi. Non siamo più un exploit e questo ci dà una bella forza”. Rtv San Marino