San Marino. Il Segretario Esteri, Luca Beccari, A New York, al Centro di incontri bilaterali nell’ambito della sessione in corso dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite

  • Le proposte di Reggini Auto

  • IL SEGRETARIO DI STATO PER GLI AFFARI ESTERI, LUCA BECCARI, A NEW YORK, AL CENTRO DI INCONTRI BILATERALI NELL’AMBITO DELLA SESSIONE IN CORSO DELL’ASSEMBLEA GENERALE DELLE NAZIONI UNITE

    A New York, nell’ambito della 77^ sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Luca Beccari, sta sviluppando una fitta agenda di incontri bilaterali con omologhi Ministri degli Affari Esteri, partecipando altresì a numerosi eventi realizzati in tale ambito. 

    Nel pomeriggio di giovedì il Segretario di Stato si è incontrato con il Ministro di Stato per la Cooperazione Internazionale degli Emirati Arabi Uniti, S.E. Reem Ebrahim Al Hashimy, nel cui ambito si è proceduto alla firma di un Memorandum of Understanding. L’incontro ha favorito un ampio ed articolato confronto sulla comune volontà di cooperazione a livello economico, educativo, finanziario e turistico. L’amicizia tra i due Paesi, consolidata in particolare durante EXPO2020 a Dubai, ha consentito di affrontare temi di carattere generale quale, gli effetti della pandemia e il conflitto in corso in Ucraina, dicendosi entrambe le Parti pronte a cooperare a livello multilaterale per trovare le migliori comuni soluzioni. 

    Nella stessa serata il Segretario di Stato Beccari ha partecipato ad una cena tripartita alla presenza dei Ministri degli Affari Esteri di Monaco e Andorra, riprendendosi una consuetudine interrotta a causa dell’emergenza pandemica. Dai tre Responsabili della politica estera è emersa la volontà comune di procedere celermente nell’ambito del negoziato in corso per addivenire ad un Accordo di associazione con l’Unione Europea, ed è altresì emersa la volontà di trovare sempre maggiori convergenze per affrontare insieme le sfide comuni nell’affermazione del ruolo di Stati di modeste dimensioni dinnanzi agli scenari globali. 

    Nella giornata di ieri Beccari ha incontrato il Ministro degli Affari Esteri della Serbia, S.E. Nikola Selhakovic, e firmato il Protocollo di intesa di materia di consultazioni politiche rafforzate. Si è discusso sugli effetti del covid, sul negoziato in corso nell’ambito dell’Unione Europea, sulla volontà di incrementare investimenti esteri, e su temi comuni di politica internazionale, in primis la guerra in Ucraina, con le paventate conseguenze a livello energetico. Sottolineato da parte di entrambi il desiderio di realizzare visite ufficiali nei rispettivi Paesi. 

    A seguire Beccari ha incontrato il Ministro degli Affari Esteri del Madagascar, S.E. Richard Randriamandrato, con il quale si è proceduto alla firma dell’Accordo sullo stabilimento delle relazioni diplomatiche. Anche con l’omologo Collega del Madagascar, si è discusso sulla situazione relativa al conflitto in corso in Ucraina, esprimendo comune interesse alla protezione dei diritti umani nel contesto militare. Espressa felicitazione per l’avvio di un rapporto al più alto livello politico, che consentirà di esplorare nuovi ambiti di cooperazione culturale, economica e turistica, favorendo contatti tra università e associazioni culturali ed anche una proficua collaborazione in particolari settori economici. 

    Proseguendo la giornata di incontri, il Segretario di Stato ha avuto un ampio confronto con il Ministro degli Affari Esteri della Slovenia, S.E. Tanja Fajon, con la quale è avvenuto uno scambio di opinioni relativo al conflitto militare in corso in Ucraina e alla comune difficoltà di approvvigionamento energetico. Espressa la volontà di stringere relazioni anche attraverso la definizione di un Memorandum per il rafforzamento di consultazioni politiche e previsto un prossimo scambio di visite ufficiali nei rispettivi Paesi. 

    Nel pomeriggio Beccari ha incontrato il Ministro degli Affari Esteri di Cipro, S.E. Ioannis Kasoulides, con il quale si è firmato un Memorandum sul rafforzamento delle consultazioni politiche, che consentirà un sensibile ampliamento degli ambiti di collaborazione tra i due Paesi. Si è ampiamente discusso di cooperazione tra Stati di piccole dimensioni, anche alla luce del rapporto di mutua condivisione espressa all’interno dei meccanismi multilaterali. Centrale è stata la riflessione sul percorso di maggiore integrazione europea da parte di San Marino e la manifestazione di vicinanza e di sostegno da parte del Ministro cipriota. 

    La giornata di ieri ha inoltre annoverato un incontro con il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Gutierres, il quale ha avuto espressioni di gratitudine nei confronti di San Marino per l’impegno in ambito multilaterale ed in particolare in seno alle Nazioni Unite. Rimarcato da parte del Segretario Generale il ruolo dei piccoli Stati in momenti di particolari difficoltà, convinto che gli stessi abbiano la capacità di dirimere controversie relative ai Paesi maggiori. Da parte del Segretario di Stato Beccari si è sottolineato il ruolo svolto della Repubblica nel supporto ai rifugiati ucraini, richiamando l’impegno in ambito multilaterale per la ricerca di soluzioni diplomatiche che conducano all’affermazione della pace e del dialogo tra le Nazioni. Tale posizione è mutuata dai principi fondanti della Repubblica, quali lo stato di diritto e il riconoscimento della piena sovranità degli Stati. Richiamato altresì l’impegno della Repubblica per il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenza 2030 e preannunciato al Segretario Generale lo svolgimento a San Marino del Comitato UNECE su sostenibilità e riconversione urbana, così come l’iniziativa in agenda il 29 settembre sullo spreco alimentare, figlia della prima Risoluzione promossa da San Marino, insieme ad Andorra. Beccari ha inoltre portato i saluti dei Capitani Reggenti, rientrati in Repubblica il giorno prima. 

    San Marino, 24 Settembre 2022/1722 d.f.R.