San Marino. Il violoncellista Francesco Stefanelli premiato a Cracovia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Il violoncellista Francesco Stefanelli premiato a Cracovia

Storico risultato nel mondo della musica Sammarinese.

Francesco Stefanelli giovane violoncellista Sammarinese si è aggiudicato il secondo premio al grande “Concorso Internazionale Krzysztof Penderecki” di Cracovia che si è svolto dal 9 al 16 dicembre. Il concorso, che prende il suo nome dal compositore tuttora vivente Krzysztof Penderecki, è dedicato al violoncello, uno strumento per il quale il maestro polacco ha scritto molte delle sue partiture.

La selezione dei violoncellisti iscritti, provenienti da tutto il mondo, è iniziata ancora prima di raggiungere Cracovia, sede della manifestazione, tramite l’ascolto dei video inviati dai candidati. Solo venti violoncellisti di diverse nazioni sono stati invitati a Carcovia e solo uno, Francesco, a rappresentare quelli di lingua italiana. Per conquistare il premio il musicista Sammarinese ha dovuto affrontare una eliminatoria con musiche per “violoncello solo” della durata di 50 minuti e una semifinale con altri 60 minuti di musica per violoncello e pianoforte. In ogni round obbligatoriamente dovevano essere inseriti alcuni brani di Krzysztof Penderecki.

Infine la finale alla quale sono stati ammessi 4 violoncellisti, provenienti da Corea, Cina, Ungheria ed appunto San Marino, ai quali è stato chiesto di eseguire il concerto di K. Penderecki ed il concerto di F.J. Haydn, ad accompagnarli nella finale, l’orchestra dell’accademia di musica di Cracovia diretta da Adam Klocek.

Un concorso estremamente selettivo quindi, come da tradizione in Polonia, già patria del concorso F. Chopin, punto di riferimento del mondo pianistico.

La Giuria formata da eccellenti concertisti e didatti tra cui Julius Berger, Wolfgang Emanuel Schmidt, Ivan Monighetti, Arto Noras, si sono complimentati con Francesco  per la sua maturità artistica e per la cura con la quale controlla l’emissione del suono.

Una “doppia” presenza Sammarinese a questa manifestazione in realtà, perché Francesco ha suonato con il violoncello costruito dal noto liutaio Sammarinese Marino Capicchioni di proprietà del Museo di Stato e concesso in uso al giovane musicista, il quale non è nuovo a riconoscimenti internazionali, nel 2016 ha vinto il primo premio al concorso Antonio Janigro in Croazia e nel gennaio 2018 è stato premiato al prestigioso Rahn Music Prize di Zurigo. Accanto all’attività artistica, Francesco continua a perfezionarsi presso il Conservatorio di Lugano con il maestro Enrico Dindo ed in altre prestigiose Accademie con docenti di fama quali Thomas Demenga e Jens-Peter Maintz.

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com