San Marino. Inchiesta sulla presunta incompatibilità tra il giudice Michele Sesta e il vincitore concorso giudice appello Prof. Andrea Morrone.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • A. Morrone, “Commento agli artt. 2, 3, 36, 37 e 38 della Costituzione”, in M. Sesta (a cura di) Codice della Famiglia, Milano, Giuffrè, 2009 (pag. 3-64 e 108-115); e Commento agli articoli 2 e 3 della Costituzione, in M. Sesta (a cura di) Codice della Famiglia, Giuffré, 2014.

    In entrambe le edizioni (2009 e 2014) del Codice della Famiglia a cura di M. Sesta, sono presenti i commenti di Morrone agli art. 2 e 3 della Costituzione, il quale supporta le seguenti interpretazioni:

    • in relazione all’art. 2 Cost. (tutela dei diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali) prospetta una panoramica dei molteplici modelli di famiglia rilevanti, per concentrarsi poi sul rapporto tra famiglia-matrimonio. Afferma infatti che la Costituzione con una “autentica scelta positiva” tutela la famiglia legittima quale unica famiglia (affermando in qualche modo che la famiglia tutelata è quella “determinata” dallo Stato e quindi la famiglia come “formazione sociale” e non naturale).
    • alla luce della suddetta impostazione, con riguardo alla Sent. della Corte Costituzionale n. 138/2010, che determinò l’impossibilità di estendere per via giudiziaria il matrimonio agli omosessuali, Morrone riteneva che per addivenire a tale estensione fosse necessaria piuttosto una riforma normativa (ribadendo la famiglia come “formazione sociale”).

    Nella versione del Codice della Famiglia di M. Sesta del 2009, Morrone commenta gli artt. 36-37 e 38 Cost. (tutela della retribuzione proporzionata del lavoratore e dei diritti della donna lavoratrice) trattando del bilanciamento del diritto della persona che lavora. Secondo lui i diritti attinenti ai lavoratori/lavoro non sarebbero suscettibili di essere bilanciati con altri diritti costituzionali, alla luce della loro centralità nella Costituzione. Quello del bilanciamento del diritto del lavoratore è un tema ricorrente negli articoli/commentari di Morrone (vedi A. Morrone, Il custode della ragionevolezza, Milano, 2001.

     

     

    Leggi anche il primo articolo di questa inchiesta sulla presunta incompatibilità tra il vincitore del concorso per giudici di appello della Repubblica di San Marino e i componenti della Commissione Giudicatrice per il reclutamento di due giudici di appello in materia civile ed amministrativa. 

    San Marino. Presunta incompatibilità tra Guzzetta e Morrone. 1. A. Morrone, “I nuovi referendum elettorali. Tra il giudizio di ammissibilità e i poteri del giudice”, in A. Barbera e G. Guzzetta (a cura di), Il governo dei cittadini.