San Marino. Interrogazione delle opposizioni sui rapporti di lavoro all’interno dell’Università di San Marino

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Interrogazione di RETE, MDSI, PDCS, PSD, PS e Giovanna Cecchetti (Indipendente) sui rapporti di lavoro all’interno dell’Università di San Marino

 Si richiede risposta scritta.
Con riferimento all’Accordo tra la Delegazione di Governo e le Organizzazioni Sindacali per il trattamento retributivo di dipendenti e stabilizzazione dei contratti atipici dell’Università di San Marino.;

Preso atto dell’importanza di tali accordi riguardanti l’impiego pubblico, in particolare presso l’Università degli Studi di San Marino e alla luce della necessaria trasparenza che questo tipo di disciplina necessita;

interroghiamo il governo per:

1. Avere copia dei contratti atipici con i quali i dipendenti negli ultimi 10 anni hanno intrattenuto rapporti di lavoro di ogni tipo con l’Università degli studi di San Marino (data, tipo di incarico, disciplina del rapporto di lavoro e compenso). Si richiede altre sì se tali contratti siano stati redatti in accordo con le leggi in vigore riguardante i rapporti di lavoro all’interno della Pubblica Amministrazione.

2. Conoscere quanti sono i curricula che i contraenti interessati alla stabilizzazione del 2016 hanno presentato contestualmente al ricorso.

3. Indicare se i periodi di collaborazione scientifica (e dunque un rapporto che riguarda un impiego non amministrativo) siano stati conteggiati nel calcolo/conteggio per la stabilizzazione. In tal caso, in base a quale legge si è effettuato tale conteggio.

4. Conoscere quali posti in ruolo, previsti dalla allora vigente Dotazione Organica dell’Università degli Studi, sono stati ricoperti dai dipendenti in modo da consentirne la stabilizzazione su uno specifico PDR, e se da allora gli stessi stanno svolgendo le mansioni per le quali sono stati inquadrati.

5. In considerazione dell’erogazione degli scatti di anzianità derivanti dalla ricostruzione di carriera, si richiede di conoscere se siano state corrisposte retribuzioni superiori all’inquadramento. Nel caso in cui ciò si sia verificato, si chiede di conoscere quali siano le modalità e i tempi di rimborso all’amministrazione pubblica.

6. Conoscere in base a quale normativa sono stati determinati gli avanzamenti a grado superiore; se essi siano avvenuti a seguito di vincita di concorso, così come specificato nella legge n. 107/2009 e decreto delegato 106/2012.

7. Si richiede inoltre se preliminarmente alla stabilizzazione sia stato emesso un interpello pubblico o interno all’Università degli Studi di San Marino ed eventuale esito dello stesso.

8. Si richiede di rendere note le condizioni sulle quali l’accordo tra Governo e OOSS sia stato concertato in base alla sentenza n.7/2018, e la motivazione della ricostruzione di carriera dei dipendenti dei contratti atipici e se tale ricostruzione può determinare discriminazioni nei confronti gli stabilizzati del 2016.

9.Si richiede inoltre di specificare il numero di giorni effettivi e se questo sia stato un criterio adottato per la stabilizzazione di prima e seconda fascia.

RETE-MDSI-PDCS-PS-PSD-Cecchetti (Indipendente)

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com