San Marino – Irlanda del Nord 0-3

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

San Marino – Irlanda del Nord 0-3

SAN MARINO (3-4-3)

A. Simoncini; Biordi (dal 66’ Vitaioli), D. Simoncini (dal 77’ Gasperoni), Palazzi; Bonini, Cervellini, Battistini, Grandoni; Berardi (dall’80’ Golinucci), Bernardi, Rinaldi.

A disposizione: M. Manzaroli, Muraccini, Cesarini, D’Addario, Stefanelli, Berretti, Cevoli, Tosi, Tomassini.

Allenatore: Pierangelo Manzaroli.

IRLANDA DEL NORD (4-4-2)

McGovern; C. McLaughlin, Hughes, J. Evans, Brunt; Magennis, Norwood, Davis, Dallas (dal 77’ McGinn); Washington (dal 78’ C. Evans), K. Lafferty (dal 61’ Ferguson).

A disposizione: Carroll, Mannuss, Flanagan, Hodson, Paton, R. McLaughlin, McCartan, D. Lafferty, Thompson.

Arbitro: Enea Jorgji (ALB)

Assistenti: Ridiger Çokaj (ALB) e Rejdi Avdo (ALB)

Quarto ufficiale: Genc Nuza (KOS)

Marcatori: 70’, 75’ Magennis, 78’ rig. Davis

Ammoniti: Bernardi, Davide Simoncini, Biordi, Gasperoni

Note: 2,544 spettatori, angoli 0-11

SERRAVALLE – Sono in tanti i tifosi nord irlandesi che hanno riempito la Tribuna Sud del San Marino Stadium, presenza costante in un incontro che gli ospiti provano a prendere in mano fin dalle prime battute rendendosi pericolosi con capitan Davis sugli sviluppi di un corner ed Oliver Norwood, che per poco non sorprende Aldo Simoncini con una parabola strana a seguito di un colpo di testa.

C’è anche la Nazionale di San Marino, pericolosa al 9’ con la ripartenza che vede protagonista Filippo Berardi: l’attaccante esterno della Juve Stabia, che torna a vestire bianco azzurro dopo la partita con l’Azerbaijan, punta Brunt liberando un sinistro a giro dal limite dell’area che si spegne a lato.

Gli ospiti hanno due grandi opportunità per sbloccare il risultato al 26’, quando Davide Simoncini e Juri Biordi mantengono inviolata la porta di San Marino in extremis.

A cavallo del 35’ minuto doppio grande intervento di Aldo Simoncini, che respinge il tentativo di Magennis da posizione defilata per poi disimpegnarsi alla grande sul corner seguente sul tentativo di Washington, incapace di ribadire in rete sulla respinta.

Momento topico dell’incontro, in cui l’Irlanda del Nord sfiora il vantaggio ancora con Washington – smarcato in area da un giro palla insistito sulla linea dei 16 metri. Il diagonale mancino dell’attaccante del Queens Park Rangers.

Nel finale di frazione la più grande occasione da gol nord irlandese, col colpo di testa di Magennis che incoccia sul montante destro di Aldo Simoncini, poi Jonny Evans non trova la porta da breve distanza.

Va così in archivio un primo tempo di passione e strenua difesa per la Nazionale di San Marino, capace di mantenere la porta inviolata al duplice fischio: è la prima volta che accade in questo biennio di Qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018.

Nella ripresa è sempre la nazionale ospite a dettare il ritmo dell’incontro, senza trovare però lo specchio della porta con la consueta continuità: gli uomini di Manzaroli si fanno notare con la ripartenza guidata da Filippo Berardi che si fa 30 metri palla al piede, schiudendo ad un ribaltamento di fronte che porta la San Marino fino ai 16 metri avversari, dove la retroguardia di Michael O’Neill è brava a stringere le maglie.

Gli ospiti tornano a farsi vedere da palla inattiva con Norwood, che trova i guanti di Aldo Simoncini. Il solito Steven Davis si rende poi pericoloso al 67’, liberato in area da uno schema su piazzato: ancora una volta l’estremo difensore della Libertas risulta decisivo nel neutralizzare il diagonale mancino del capitano nord irlandese.

I centrali di centrocampo dell’Irlanda del Nord sono gli uomini più pericolosi in campo, tanto che Norwood sfiora il bersaglio grosso con una bordata dalla distanza. La seconda forza del Gruppo C trova infine la via del goal al 70’, quando Magennis – prima murato da provvidenziale intervento di Aldo Simoncini – ha convertito nella rete dell’1-0 lo splendido assist di Steven Davis.

Brunt ha l’opportunità di raddoppiare tre minuti più tardi, quando liberato in ara trova l’ennesima risposta di Aldo Simoncini; il portiere della Nazionale sammarinese non può poi nulla sulla splendida azione nord irlandese, finalizzata dal colpo di testa a porta vuota del solito Magennis – assistito alla perfezione da Washington.

L’Irlanda del Nord torna a colpire al 78’ con Steven Davis, che trasforma impeccabilmente un calcio di rigore concesso dall’albanese Enea Jorgji per il rilevato tocco con la mano del neo entrato Alex Gasperoni.

Termina dunque 3-0, con una buonissima prova della Nazionale di San Marino per 70 minuti, salvo poi aver accusato il colpo a seguito del vantaggio ospite che ha dato il là ad otto minuti in cui gli ospiti sono andati a segno per in tre occasioni.

FSGC | Ufficio Stampa

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com