San Marino. Istanza d’Arengo per l’istallazione di due autovelox in Via Rivo Fontanelle a Gualdicciolo. Michelotti dice no: ”è compito della Commissione!”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Per l’installazione in Via Rivo fontanelle, nel tratto di strada che attraversa il centro abitato di Gualdicciolo, due misuratori di velocità nelle corsie dei due sensi di marcia/ Respinta con 22 voti contrari, 15 a favore e 1 astenuto

Augusto Michelotti, Sds Territorio
Si propone di respingere l’istanza e di invitare gli istanti, in modo da stabilire la corretta procedura e per fare in modo che la richiesta venga esaudita, senza dover ricorrere all’istanza d’Arengo, di rivolgere la richiesta direttamente alla Giunta di Castello, per arrivare alla Commissione preposta.  Proponiamo quindi di respingere l’istanza, partendo dal presupposto che il contentuto è condivisibile

Giovana Cecchetti, Ps
Voteremo in favore dell’istanza.
Teodoro Lonfernini, Pdcs
Non capisco perché non approvare l’iter di 6 mesi previsti dall’istanza, visto che l’intenzione è quella di procedere. Segretario accolga l’istanza, il governo delibera, sentito il parere della Commissione sicurezza stradale, ma se vogliamo replicare l’ingessamento istituzionale locale e nazionale, passando da giunte a congresso alle commissioni preposte..di sicuro i cittadini ad Acquaviva risolveranno il problema della sicurezza molto in là nel tempo. Accolga l’istanza, dia agli uffici l’incarico di procedere e farà una bella figura.

Fabrizio Perotto, Rf
Per disincentivare la velocità sulle strade, in alcuni casi sono già stati posizionati dei dossi ma si è verificato che creino problemi e non siano molto efficaci. Di recente sono stati installati invece autovelox, a Serravalle, strumento interessante. Nel caso specifico i cittadini di Acquaviva chiedono l’installazione di autovelox in una strada che presenta criticità e condivido la posizione del Segretario, di rivolgersi e sollecitare la commissione preposta, ritengo sia la strada più opportuna. Credo commissione sulla sicurezza stradale possa fare un piano completo delle strade più pericolose e provveere anche in altri punti.

Gian Matteo Zeppa, Rete
Nel momento in cui si deve dare una giustificazione farlocca sulla volontà di non procedere all’accogliemento dell’istanza, ecco i panegirici. Nel momento in cui i cittadini di qualsiasi Castello manifestani, al di là degli organismi preposti, sollevano problematiche di sicurezza stradale, nelle strade principali, si dice che c’è la Giunta, che c’è il decreto che dà delega al gruppo di lavoro sulla sicurezza stradale che può fare questa cosa…cosa vuole fare il segretario Michelotti? Vogliamo implementare ancora la burocratizzazione su queste cose? La cittadinanza ha diritto ogni 6 mesi di presentare quesititi di pubblica utilità su qualsiasi cosa, e qui si parla di sicurezza stradale, ci deve scappare sempre il morto sulle strade?
Alessandro Bevitori, Ssd
L’autovelox è un valido strumento per garantire disciplina e sicurezza. Pur condividendo alla richiesta, esprimo a nome del gruppo, contrarietà all’approvazione dell’istanza perché è lavoro per la commissione preposta.
Augusto Michelotti, Sds Territorio
Mi fa un po’ arrabbiare, quando dico delle cose e leggo regolamenti e il contenuto di un decreto delegato mi piacerebbe si stesse a sentire e non che si tirino fuori cose che non centrano. Il gruppo che ho citato- dove c’è il comandante della Gendarmeria, quello della Polizia civile, se non sono competenti loro- può attivarsi di propria iniziativa, su proposte delle Giunte o in attuazione delle proposte del congresso. Se l’istanza va nella commissione che approva l’installazione dell’autovelox ,mi sembra più opportuno che portarla a Palazzo. C’è meno burocrazia andare alla Casa del Castello per segnalare la necessità di autovelox, che a sua volta invia proposta alla commissione che è obbligata ad esaminarla. E’ una prassi è più veloce che quella dell’istanza. Se faccio questa proposta è perché invito a rivolgersi a strumenti meno faticosi. Gli autovelox lì ce li vedo molto bene, sono d’accordo con l’istanza. La vogliamo approvare? Non c’è problema. Se vogliamo mettere un input in più, approviamola, chiedo scusa alla maggioranza, grazie per avermi sostenuto, so che avete capito la mia posizione.
Teodoro Lonfernini, Pdcs
Siamo capaci tutti a inalberarci, stiamo qui a dire tutti la stessa cosa, sostenendo l’accoglimento dell’istanza. Se lei l’accoglie, siamo contenti, perché avremo svolto tutti insieme un buon servizio alla cittadinanza. Poi il resto, lo lascio sul tavolo congresso di Stato.
Gian Matteo Zeppa, Rete
L’accoglimento dell’istanza è sburocratizzazione perché si evita ai cittadini di fare il giro delle sette chiese. SMNA

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com