San Marino. La Dc sulla legge sulla cittadinanza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

La Commissione Consiliare Permanente I esaminerà nella prossima settimana il progetto di legge di iniziativa popolare n. 38/2016, “Modifica alla legge sulla cittadinanza”. La proposta di legge interviene apportando modifiche significative in merito a due aspetti di particolare importanza nelle norme di acquisizione della cittadinanza sammarinese: l’abbassamento del numero degli anni di dimora effettiva in territorio (da 25 a 15) per ottenere la naturalizzazione e l’eliminazione della rinuncia alla cittadinanza d’origine per l’acquisizione della cittadinanza sammarinese.

 

Il Partito Democratico Cristiano Sammarinese, come ha già sostenuto in varie sedi, prima di procedere a modifiche così rilevanti in tema di cittadinanza, riterrebbe necessario approfondire la tematica, prestando attenzione al percorso di avvicinamento all’Unione Europea che San Marino ha già avviato ed adeguando, pertanto, eventuali modifiche normative alle scelte che l’Accordo con l’UE comporterà.

 

In ogni caso possiamo anticipare che il PDCS, se da un lato può dichiararsi disponibile ad un confronto su possibili soluzioni per quanto riguarda la eliminazione della rinuncia di cittadinanza d’origine per i nuovi cittadini sammarinesi, anche e soprattutto per una ragione di uguaglianza fra tutti i cittadini, dall’altro, al contempo, manterrà ferma la sua convinzione circa l’opportunità che il tempo di acquisizione dello “status” di cittadino rimanga invariato.

 

La Democrazia Cristiana conferma, dunque, il proprio impegno a difesa del valore della cittadinanza e delle norme che ne tutelano l’acquisizione, soprattutto perché una piccola Comunità come la nostra che ha nella tutela della propria identità un punto fondamentale di consistenza, non può permettersi che la stessa cittadinanza sia dequalificata da un lavoro legislativo non sufficientemente ponderato.

 

In sintonia con queste valutazioni che si auspica siano condivise anche dalle altre forze politiche, ma, nel stesso tempo, per non far mancare il proprio contributo ai lavori della Commissione, il PDCS ha depositato nella giornata odierna presso la Segreteria Istituzionale gli emendamenti al progetto di legge in esame.

 

 

San Marino, 29 aprile 2019                                         Ufficio Stampa del PDCS

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com