San Marino. La Nazionale è a Londra, Varrella e Palazzi: “Faremo il massimo per complicare la vita ad una delle migliori squadre del mondo”

  • Le proposte di Reggini Auto

  • La Nazionale è a Londra, Varrella e Palazzi: “Faremo il massimo per complicare la vita ad una delle migliori squadre del mondo”

     

    La Nazionale di San Marino è pronta ad inaugurare l’inedito ciclo di tre incontri ufficiali spalmati su appena sette giorni, varando la propria campagna di qualificazioni ai Mondiali di Qatar 2020 sotto l’arco di Wembley. I Titani tornano a Londra per quarta volta nella loro storia, dopo il precedente di inizio anni ’90 ed i due in bienni consecutivi tra il 2012 ed il 2014.

     

    Nei corsi e ricorsi storici, l’aneddoto più conosciuto tra quelli legati alle sfide con l’Inghilterra non si è consumato su suolo britannico: lo storico gol di Davide Gualtieri dopo appena 8”3 dal fischio d’inizio, è stato un record assoluto nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo, restando in piedi per ben 23 anni. Tanto c’è voluto perché qualcuno potesse fare meglio dell’allora attaccante biancoazzurro, superato nel 2016 da Benteke.

     

    Quella che si disputò al Renato Dall’Ara di Bologna era la partita di ritorno, all’interno del girone di qualificazione al mondiale americano del ’94. Nella sfida d’andata, la Nazionale dei Tre Leoni si impose col punteggio di 6-0 nel quale spiccò il nome di David Platt tra i marcatori. Il prodotto delle giovanili del Manchester United segnò quattro reti in quella sfida, benché molti ricordino il debutto di San Marino in casa dell’Inghilterra anche per il rigore che Pierluigi Benedettini parò all’allora giocatore della Sampdoria. Domani, a giocarsi i guanti da titolare insieme anche ad Alex Stimac, ci saranno il figlio Simone ed il nipote Elia.

     

    Per ogni coppia di sfida agli inglesi, un Commissario Tecnico diverso in panchina: Giorgio Leoni al debutto, Paolo Mazza per le sfide di qualificazione ai Mondiali di Brasile 2014, Pierangelo Manzaroli in vista di Euro 2016 e, domani, Franco Varrella nella corsa al primo torneo iridato che si svolgerà in inverno.

     

    In conferenza stampa, il tecnico romagnolo – interpellato sui recenti risultati positivi in Nations League abbinati all’inizio di una nuova campagna internazionale, a partire da Wembley – commenta: “Sembra che viste le performances prodotte in Nations League lo scorso autunno, il destino ci abbia messo lo zampino. Giocare nello stadio più importante del mondo è il giusto premio per i ragazzi. Detto questo, i nostri obiettivi in incontri come questi non possono essere parametrati su indicatori numerici. La valutazione della nostra prestazione passerà da quanto riusciremo a complicare la vita ad una delle Nazionali più forti del mondo che, a dispetto di qualche anno fa, sembra aver abbracciato un tipo di calcio di spiccata impronta internazionale”.

     

    Insieme a lui anche Mirko Palazzi, che domani sera potrebbe giocare la sua quarta partita nel tempio del calcio: “In tanti anni di Nazionale abbiamo affrontato grandi squadre, così come alcune di rango inferiore rispetto alle varie Inghilterra, Germania o Spagna, ma in ogni caso ci trovavamo di fronte un gruppo di professionisti. Gran parte di noi professionista non lo è, ma per l’approccio che applichiamo ad ogni incontro è come se lo fosse. Nonostante molti di noi lavorino e per qualcuno all’esterno la nostra potrebbe essere solo ed esclusivamente passione, credo che quando smetteremo di giocare i ricordi più belli arriveranno da partite come queste. Scendere in campo a Wembley è e sarà sempre motivo d’orgoglio, ancor più in questo periodo storico. Non avrebbe potuto esserci miglior inizio di questo per le nostre qualificazioni: affronteremo una delle formazioni d’élite del calcio mondiale, faremo del nostro meglio per provare a complicargli la vita”.

     

    Tra meno di 24 ore San Marino tornerà a calcare il prato di Wembley, sotto l’arco dove sono state scritte alcune delle pagine più importanti della storia del calcio. L’incontro sarà trasmesso in diretta da San Marino RTV, come l’ultima volta a Londra, che l’emittente di Stato fu la prima in termini di trasmissioni live e in chiaro di partite in trasferta della Nazionale di San Marino (dalle 20:45 sui canali 73 e 93, DTT). Direzione affidata all’arbitro russo Kirill Levnikov, che sarà assistito da Bolkhovitin e Vereteshkin. Quarto ufficiale, Bezborodov.

     

    Questi i convocati, con relativo numero di maglia, presenze e reti segnate.

     

    N. GIOCATORE RUOLO NATO IL CLUB P G
    11 BATTISTINI MANUEL DF 22/07/1994 Virtus 32
    4 BATTISTINI MICHAEL MF 08/10/1996 Tre Penne 8
    1 BENEDETTINI ELIA GK 22/06/1995 Cesena FC 19
    12 BENEDETTINI SIMONE GK 21/01/1997 Murata 7
    9 BERARDI FILIPPO FW 18/05/1997 Vibonese 18 1
    5 BROLLI CRISTIAN DF 28/02/1992 Folgore 33
    18 CECCAROLI LUCA MF 05/07/1995 Tre Penne 6
    15 CONTI GIACOMO DF 21/07/1999 San Giovanni 1
    2 D’ADDARIO ALESSANDRO DF 09/09/1997 Tre Fiori 7
    16 FABBRI FILIPPO DF 07/01/2002 Correggese
    7 GIARDI MATTIA MF 15/12/1991 Folgore 12
    8 GOLINUCCI ENRICO MF 16/07/1991 Libertas 23
    13 GRANDONI ANDREA DF 23/03/1997 La Fiorita 19
    20 HIRSCH ADOLFO JOSE’ FW 31/01/1986 Pennarossa 38
    21 LUNADEI LORENZO MF 12/07/1997 San Giovanni 17
    22 MULARONI MARCELLO MF 08/09/1998 La Fiorita 15
    17 NANNI LUCA DF 30/01/1995 Folgore
    19 NANNI NICOLA FW 02/05/2000 Cesena FC 13
    3 PALAZZI MIRKO DF 21/03/1987 Marignanese 53 1
    6 ROSSI DANTE CARLOS DF 12/07/1987 APC Chions 5
    10 STIMAC ALEX GK 22/06/1996 Virtus
    14 ZAFFERANI TOMMASO MF 19/02/1996 La Fiorita 8
    23 ZONZINI KEVIN MF 11/08/1997 Cosmos 3

     

    FSGC | Ufficio Stampa