San Marino, la procedura web per i distacchi dei lavoratori

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

In applicazione dell’articolo 19 della Legge numero 131 del 2005 così come modificato dall’articolo 2 del Decreto Delegato numero 77/2019 e nell’ottica di semplificare gli adempimenti previsti, dal 18 novembre sul servizio Labor del Portale della PA – scrive l’Ufficio Attività Economiche-Dipartimento Economia – sarà disponibile la procedura informatica per inoltrare una richiesta di distacco di lavoratori provenienti da una ditta italiana, prevista al comma a) del suddetto articolo.

 

LA COMPILAZIONE DELLA PRATICA

 

La pratica può essere compilata solo dall’operatore economico sammarinese che riceverà lavoratori da una ditta italiana oppure dal compilante professionale con delega ad operare per suo conto.

Per inserire una richiesta di distacco l’operatore economico deve inserire i seguenti elementi:

1 – ragione sociale della ditta italiana da cui riceverà i dipendenti;

2 – durata massima dei distacchi;

3 – elenco dei lavoratori distaccati con l’indicazione mansione svolta e relativi documenti.

In banca dati è già presente un elenco di ditte italiane e possono essere richiamate indicando o parte della loro denominazione o partita IVA. Sarà richiesto l’inserimento di tutti i dati della azienda estera solo nel caso in cui essa non sia già censita.

 

LA DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE

Di seguito elenco della documentazione che deve essere allegata in formato PDF:

1 – Modulo cartaceo pratica (Richiesta distacchi);

2 – Contratto tra aziende, registrato;

3 – Visura camerale in corso di validità.

Inoltre per ogni lavoratore che verrà distaccato devono essere forniti:

1 – Carta d’identità o passaporto;

2 – Certificato di distacco MOD. ISMAR 1 vidimato dall’INPS;

3 – C2 storico (percorso lavoratore).

Il sistema offre la possibilità di compilare la propria pratica anche in momenti diversi, salvando ad ogni passaggio, ma la pratica verrà presa in carico dal presente ufficio soltanto ad avvenuta convalida.

Si ricorda che la convalida potrà essere effettuata solo a pagamento avvenuto (pagamento online su LABOR tramite carta di credito per “Imposta di bollo 10 euro”).

L’Ufficio Attività Economiche potrebbe richiedere delle integrazioni sulla pratica o reinserimento di alcuni allegati. In questo caso l’operatore economico potrà richiamare la propria pratica e fornire quanto richiesto, sempre attraverso la stessa procedura. Anche in questo caso deve rendere effettiva l’integrazione mediante l’operazione di convalida.

Gli uffici competenti prenderanno in carico le pratiche convalidate pervenute e procederanno alla loro lavorazione, verificandone i requisiti e la correttezza degli allegati. L’operatore economico dal momento in cui ha convalidato la pratica potrà seguire se è in lavorazione oppure l’esito della valutazione espressa dall’ufficio.

Quando la pratica è “Autorizzata”, sarà possibile per l’operatore economico scaricare il documento ISMAR1, necessario ad iniziare il lavoro, che è stato fornito dall’Istituto Sicurezza e Sociale tra gli allegati di ogni dipendente.

A ogni valutazione l’operatore riceverà una email di notifica sull’indirizzo di posta indicato sulla pratica, così come la comunicazione di conferma del completamento pratica.

Questa procedura non include i procedimenti di distacco relativi a:

1 – Attività Occasionale – Manutenzioni – Permessi da 1 a 15 gg. – Imprese estere;

2 – Licenze a termine;

3 – Ditta San Marino su Ditta San Marino.

FIXING

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com