SAN MARINO. LA SETTIMANA CALCISTICA VISTA DA MARCO RAGINI

Marco RaginiFinalmente il CESENA!! Vittoria meritata fuori casa ottenuta sul campo di un sempre ostico Varese, non può che accendere alla grande gli entusiasmi dei tifosi cesenati, che erano andati assiema alla propria squadra in “letargo” per la breve pausa invernale, e alla ripresa del campionato hanno subito trovato il jolly di una vittoria in trasferta che mancava dai tempi delle Crociate!

Come detto il campionato di serie B è lungo, anzi lunghissimo, e 4-5 risultati utili consecutivi, cambiano radicalmente la classifica di una squadra, e questo è ciò che auguriamo al Cesena, che le potenzialità di finire il campionato nella fascia di squadre dei play-off ne ha eccome, e forse anche di rientrare in quelle della promzione diretta! Ora vediamo se l’impresa di Varese è stato un evento isolato, oppure la pausa invernale ha ricaricato veramente a dovere le batterie sia fisiche che mentali…comprese quelle del mister Bisoli.

 

SAN MARINO sprecone!! Miglior titolo non si può dare questa settimana per la compagine dei Titani.

Partita “fraticida” fra i fanalini di coda del campionato Lega Pro Prima Divisione…..e si è visto benissimo dal campo il livello in base la classifica. Lo sò che per chi ha assistito a quest’incontro, al di là dello 0-0 ha reputato una partita abbastanza piacevole, visto e considerato che la squadra sammarinese ha spinto tanto, a creato tante finalizzazioni, sventate solo dalla gran giornata di grazia del portiere del Pavia, ma dal mio punto di vista, prettamente di tecnico, sono mancate tante cose, che sicuramente immagino che da parte del mister Cuttone sono state ben professate e preparate durante la settimana in vista proprio dell’incontro, ma che però, la qualità deficitaria dell’undici che è sceso in campo non ha saputo eseguire a dovere, ma solo parzialmente, a brevi tratti, e questo non è sufficente!

Non me ne vogliano i supporter del San Marino, io sono pienamente d’accordo che la squadra per il gioco è in netta ripresa, ed ha migliorato notevolmente il suo trend in diversi fattori, ma avere una squadra con buona quadratura di reparti e sopratutto una maggiore intensità e precisione delle giocate è cosa fondamentale per poter il prossimo anno gareggiare senza disparità nel prossimo campionato…e ricordo ancora…il prossimo è quello che conta con promozioni e retrocessioni!

 

X  FACTOR!  Proprio così…gran pareggi in Lega Pro Seconda Divisione per SANTARCANGELO, FORLI’ e  RIMINI…pareggi che per quanto diversi fra loro nei contenuti delle singole partite fa scivolare nell’anonimato la domenica appena trascorsa, quasi come non si fosse giocato! Personalmente, da parte mia, neanche la voglia di soffermarsi ad analizzare più in profondità come sono andate le cose…vi annoierei ulteriormente….

 

BELLARIA che dolor!!….  Che dire ormai. qui siamo in caduta libera! Massacrati nel risultato e nel gioco dal fanalino di coda del BRA. Difficile commentare una sconfitta di 4-1 da una squadra che non sapeva che esistesssero anche i 3 punti in questo campionato. Non sarà facile per la truppa del Presidente Nicolini finire questo campionato nel modo più dignitoso possibile, visto la piega negativa degli ultimi mesi.

Squadra alla deriva, senza giocatori adeguati alla categoria e senza una vera conduzione tecnica.

Brutto a dirsi, ma talvolta le regolamentazioni di quest’anno che portano a diverse retrocessioni per gironi, serve veramente per scremare quelle società che non possono permettersi sotto diversi aspetti di fare del calcio professionistico.

 

RIFLESSIONE…

Ad ogni modo…le categorie esistono per differenziare le abilità e qualità dei singoli, delle squadre, delle Società, e sopratutto in questi ultimi anni anche del settore dirigenziale!

Mi spiace parlare in questo modo…ma purtroppo non ci può più nascondere dietro un dito….

La crisi c’è dovunque in ogni settore, e quindi anche nel calcio la parola d’ordine è diventata

“Spending Review”, e in questo proposito a me hanno insegnato quelli più navigati, che dalle grandi crisi sopravvivono solo quelli più professionali e quelli più lungimiranti nella propria programmazione, a medio e lungo termine…

Morale: non fare calcio professionistico tanto per fare…tanto per iscriversi!

 

Cari saluti ai lettori e un arriverderci alla prossima settimana!

Buon calcio a tutti!

 

MARCO RAGINI

 

  • Le proposte di Reggini Auto