San Marino. LA TOMASETTI NON PARLO’ MAI CON I SERVIZI SEGRETI … di Marco Severini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Avv. Catia Tomasetti, Presidente di Banca Centrale San Marino

     

     

    Il leone ferito si vendica facendo circolare cose che non sono affatto vere e tra queste il fatto che il Presidente di BCSM avv. Catia Tomasetti abbia rapporti con i Servizi Segreti e che addirittura lo abbia detto in un riunione di una commissione, peraltro coperta da segreto.

    QUESTO E’ FALSO.

    Ad una domanda in tribunale le chiesero: ma lei andò dal Generale Carta, capo dell’asse che era alla guida delle pattuglie che nel 2007 avevano circondato San Marino? La risposta della Tomasetti fu chiarissima: NO, NON CI ANDAI! 

    Persino sotto giuramento dallo stesso Buriani ad una sua domanda lei rispose che non andò mai dai Servizi Segreti.

    Non è che a ripetere una bugia piu’ volte alla fine si trasforma in verità!

    Ma c’è di piu’! Proprio perchè si voleva aprire un fascicolo per chissà quale reato esponenti del tribunale, o rappresentati di enti giuridici dello stato stato, sappiamo essere andati a Roma a chiedere proprio al Gen. Carta dei presunti rapporti con la Tomasetti e che questo abbia smentito categoricamente. 

    Ma basta porsi una domanda. Vista l’avversione che Buriani aveva per la Tomasetti, magari perchè non faceva vendere il Cis alla Stratos o perchè aveva fatto chiudere il CIS, se c’era qualcosa contro la Tomasetti anche un dubbio, anche un ombra, Buriani, con la bava alla bocca, non avrebbe aperto un fascicolo contro la stessa? Proprio perchè non lo ha aperto significa che non ci fosse nulla.

    Meditate gente, meditate.

    Fumo negli occhi proprio in momento in cui lo stesso Buriani, e forse il sistema di potere vicino a lui, è alle corde. Quel sistema di potere che ha permesso alla galassia di Banca Cis di MARINO GRANDONI e soci di fare un buco da 500 milioni di euro che dovranno pagare tutti i sammarinesi.

    D’altronde si sa! Chi tocca il CIS si brucia e solitamente viene cacciato! Gli esempi ce ne sono a non finire!

    La prima che ha resistito, non si è dimessa come speravano dopo l’apertura del procedimento sulla consulenza a Gozi e ha fatto conoscere tutte queste porcate è proprio la Tomasetti! Ed è per questo che probabilmente viene ferocemente attaccata.

    FUMO NEGLI OCCHI!

     

    Marco Severini – direttore