San Marino. L’analista sammarinese Maiani ottiene il CSTA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Sono orgoglioso di portare a San Marino il CSTA (Certified SIAT Technical Analyst) ottenuto dalla Siat (Società Italiana Analisi Tecnica), membro IFTA. Il CSTA è una ratificazione della qualità di un socio ordinario professionale dell’associazione.

Ho pubblicato le mie prime analisi nel 1994 sul settimanale italiano Borsa&Finanza che ho lasciato nel 2003 in qualità di supervisore dell’Ufficio Studi e pubblico tuttora alcune mie ricerche sulla stampa specializzata internazionale. Per quanto riguarda la Siat, sono socio professionale dal 1998, eletto membro del collegio dei revisori dei conti, docente in analisi algoritmica al corso Master Istituzionale dal 2015, ho pubblicato alcuni studi sul quaderno ufficiale dell’associazione, ma una tale ratifica non può che stimolare ulteriormente, anche, un analista di lungo corso come il sottoscritto.

A tale proposito faccio un appello a qualche Istituzione, o a chi vorrà raccoglierlo, allo scopo di “promuovere la diffusione della conoscenza della materia dell’”Analisi Tecnica” in Repubblica.

In effetti, cerco ormai da anni di portare l’analisi tecnica a San Marino e, visto le ridotte dimensioni del Paese, potrebbe essere molto interessante, oltre che decisamente facile da attuare, effettuare un piccolo esperimento in un qualche liceo (soprattutto classico, scientifico, economico o tecnico industriale) o all’Università (in ingegneria gestionale o in “business analyst” per esempio). Potrebbe trattarsi di un mini corso di “introduzione all’analisi tecnica” di un’ora al mese. Pertanto niente di difficile e niente di impegnativo. Otto ore di “accenni” all’analisi tecnica in un anno non dovrebbero causare dei danni irreparabili agli studenti, per lo meno non a tutti…

La San Marino che conosciamo non esiste più. E’ ora di puntare maggiormente sull’educazione e sulla preparazione professionale dei nostri figli perché il mondo lavorativo di oggi è molto più selettivo di quello di ieri e richiedere nuove basi, e forse nuovi luoghi… Il nostro Paese ha vissuto vari decenni in un mondo fatato, irreale e pieno di eccessi, ma si è trattato di un’anomalia di mercato che, come tutte, è rientrata.

L’analisi tecnica ellena la mente per la ricerca e la rende molto più efficiente perché è una metodologia interdisciplinare.

Cordialmente,

Giovanni Maiani

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com