SAN MARINO. L’Associazione Sammarinese Farmacisti ringrazia sentitamente tutte le parti coinvolte nella firma dell’accordo di stabilizzazione del personale precario ISS

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  •  

    Vista la recente firma dell’accordo di stabilizzazione dei dipendenti precari ISS, l’Associazione Sammarinese Farmacisti, attraverso questo comunicato stampa, si unisce a quanto dichiarato dall’Associazione Infermieristica Sammarinese ed esprime il proprio ringraziamento a tutte le parti in causa che si sono impegnate al raggiungimento di questo importante traguardo; in particolare al Congresso di Stato, al Segretario di Stato alla Sanità, Roberto Ciavatta e alle organizzazioni sindacali (CSU e USL). Un ringraziamento ancora più doveroso vista l’attuale situazione pandemica, che rende lo svolgimento della professione di ogni dipendente sanitario carico di non poche tensioni, compresa la professione del Farmacista che si presta ogni giorno al servizio della comunità sammarinese e che rende attraverso la propria figura le cure accessibili ad ogni cittadino. Con l’accordo, ricordiamo si renderà possibile la stabilizzazione dei dipendenti ISS che abbiano un’anzianità di servizio, al 31 dicembre, di almeno 3 anni e di quelli con 2 anni di anzianità al raggiungimento del terzo anno. Inoltre si introdurrà per la prima volta il meccanismo automatico di stabilizzazione; ovvero se entro 3 anni non si è proceduti all’immissione del Bando di Concorso per una posizione vacante, il dipendente passerà automaticamente a un contratto a tempo indeterminato. Quest’ultimo punto rappresenta un’importantissima novità per i dipendenti e per questo rinnoviamo nuovamente i ringraziamenti alle parti coinvolte, perché non permetterà, in futuro, la formazione di ulteriore personale precario all’interno dell’ISS.

     

    Associazione Sammarinese Farmacisti