SAN MARINO. L’ISS ha autorizzato la dose aggiuntiva di vaccino antiCovid nelle persone fragili

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • La vaccinazione contro il virus SARS-CoV-2 ha dimostrato di essere il migliore e più efficace strumento di contrasto alla malattia da Covid-19 e, anche a San Marino, i numeri della pandemia dimostrano il successo della campagna di immunizzazione: entro la fine del mese di ottobre si raggiungeranno le 25mila persone che hanno completato la vaccinazione primaria, come da obiettivo del Piano Vaccinale, pari quindi all’82,68% della popolazione vaccinabile.

    Mancano, tuttavia, all’appello ancora 5mila residenti, oltre ai minori di 12 anni che non possono vaccinarsi.

    Non è ancora il momento di abbassare la guardia, in quanto il virus è tuttora in circolazione, come dimostrano i dati di San Marino, in Italia e in molti altri Paesi.

    Fondamentale è, quindi, proseguire con la campagna vaccinale, andando a proteggere in primo luogo le persone più fragili.

    Alla luce delle evidenze scientifiche e delle autorizzazioni già rilasciate da FDA, EMA e anche AIFA, la Commissione vaccini dell’Istituto per la Sicurezza Sociale – come hanno già fatto le autorità di diversi Paesi, Italia compresa – nella seduta di ieri, martedì 19 ottobre, ha autorizzato la somministrazione della dose aggiuntiva di vaccini per le persone fragili.

    La dose aggiuntiva, chiamata anche “booster” è necessaria per garantire una migliore e più efficace produzione di anticorpi contro il virus SARS-CoV-2 ed è stata autorizzata al momento per le persone di età compresa o superiore agli 85 anni, per gli ospiti della RSA alla Fiorina, per i pazienti fragili indicati dai medici specialisti e per il personale sanitario.

    Attualmente la dose aggiuntiva sarà somministrata solo a coloro che abbiano completato l’immunizzazione con il vaccino Comirnaty (Pfizer/BioNTech). Per tale vaccinazione aggiuntiva, sarà utilizzato sempre il vaccino a mRNA e dovranno essere trascorsi almeno 6 mesi dall’ultima somministrazione del vaccino antiCovid.

    Le prenotazioni per ricevere la dose aggiuntiva saranno aperte dall’8 di novembre. Si potrà contattare il CUP al numero 0549 994889, tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18, oppure utilizzare il servizio di prenotazione on-line accessibile dal sito dell’ISS nella sezione “servizi on-line”.