San Marino. Mascherine per 2 milioni di euro sono state requisite in Svizzera

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Dal sito della SmTv:

    Il Segretario alla Sanità Ciavatta ha aggiornato sull’aspetto dell’approvvigionamento dei materiali. Ciavatta ha parlato di un ordine di mascherine da 2 milioni di euro che sono state requisite in Svizzera, che, dopo aver risarcito San Marino, si è tenuta la merce. Non solo mascherine, ma anche altre attrezzature sanitarie sono in questo momento ferme in giro per il mondo.

    Il problema – spiega il Segretario – nasce dalle ordinanze che ogni paese sta emettendo per far fronte all’emergenza che danno ai commissari straordinari anche il potere di requisire le merci necessarie. “Ogni paese sta pensando per sé” – ha sottolineato Ciavatta.

    Noi siamo attivi a livello diplomatico – ribadisce il Segretario Ciavatta –  dovremmo firmare proprio in questi giorno un accordo con il Ministero della Sanità. San Marino, non avendo un aeroporto per boeing o cargo deve necessariamente appoggiarsi all’Italia, ma in quasi tutto il mondo non partono più aerei verso l’Italia. E se li facciamo atterrare in altri paesi poi ci requisiscono i materiali – ha concluso.

    fonte: www.sanmarinortv.sm