San Marino. Michelle Anghel: “Ogni donna è una storia d’amore”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Tutti noi siamo continuamente alla ricerca della meraviglia, perché solo nell’incontro con ciò che la suscita, la nostra vita diventa viva, sia che si tratti di un’opera d’arte, di un cielo stellato o di un particolare look che esalta la bellezza di una donna… Della bellezza a trecentosessanta gradi il salone Estetique Michelle, con il culto della meraviglia, aspira ad essere la casa.

Ne abbiamo parlato con Michelle Anghel.
Lo scrittore Alessandro D’Avenia ha voluto ringraziare pubblicamente la propria madre con queste parole: “grazie per avermi mostrato che ogni donna è una storia d’amore”. In cosa questa frase richiama il vostro lavoro?
“E’ una bella sintesi di quel che facciamo. I tanti ruoli attribuiti alla donna in questo tempo rischiano di toglierle molto derubandola delle cose più preziose che essa possiede, la propria femminilità e dolcezza. Così io assieme ad Anna Silvestri dell’Atelier Hennin abbiamo inventato una formula per provare a far ritrovare ciò che nella nostra società sembra smarrito. La bellezza è del resto qualcosa che ci rende più capaci di amare, che rinnova la nostra esistenza avvicinandoci agli altri, che ci accende come una scintilla. Risale a 7 anni fa l’idea di lanciare il servizio di consulenza di immagine ‘L’arte di essere donna’ con un’operazione di co-marketing dove io mi occupo del make-up e Anna Silvestri dell’abbigliamento”.

Può spiegarci nel dettaglio in cosa consiste la consulenza di immagine ‘L’arte di essere donna’?
“Si tratta dell’analisi morfocromatica della persona che consente di mettere in evidenza quali sono i suoi colori ‘amici’, la tipologia di tagli di abito che meglio ne valorizzano il corpo, lo studio di un look da giorno e uno da sera. Lavoriamo tanto sull’identità di ogni persona, in giro per il mondo io sono rimasta impressionata dal fatto di aver visto ragazze tutte uguali sfigurate dal silicone senza più identità, credo che i medici debbano fare un’operazione di educazione nei confronti di questa gente trasformata in caricature”.
Anche Anna Silvestri è in procinto di partire alla volta di Montecarlo?
“Sì, Anna verrà a Montecarlo dopo essere stata con me anche a Venezia perché è importante uscire dal cerchio per ampliare le proprie vedute e trovare la giusta ispirazione. Sarà inoltre con me anche a Bucarest, Londra e appunto Montecarlo dove sto esportando il mio marchio e dove proporremo anche la consulenza di immagine ‘L’arte di essere donna’. Anna, particolarmente orgogliosa di fare questa esperienza, ha detto alle sue clienti ‘anche quest’anno l’Atelier Hennin con la sua esperienza trentennale parteciperà all’evento di Montecarlo ‘le gran bal de prince e princesses’ portando con sé stile classe ed eleganza”.

E’ con Anna Silvestri dell’Atelier Hennin che Estetique Michelle fa ‘squadra fissa’?
“Sì, come le dicevo proponiamo questo servizio assieme da sette anni. Ogni mese incontriamo tre o quattro persone e offriamo la nostra consulenza gratuitamente, il numero di richieste sarebbe più alto ma è importante per noi garantire la qualità e seguire in profondità le donne che si rivolgono a noi. Il servizio di co-marketing offre la possibilità di ampliare l’offerta con il personal trainer, il parrucchiere, con corsi di dizione, soltanto per fare alcuni esempi. Non è però facile trovare imprenditori che abbiano la mentalità per mettersi nell’ordine di idee che per raccogliere occorre prima seminare. Qui si vorrebbe tutto e subito senza investire nemmeno il proprio tempo. La chiave del successo è ampliare le proprie vedute, mettersi realmente al servizio dell’altro scoprendone e valorizzandone la bellezza”.

Repubblica Sm

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com