San Marino. Moglie del Consigliere Franco Santi, Civico 10, tra i debitori monofase. Deve allo Stato sammarinese quasi 100.000 euro

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Schermata 2013-06-17 alle 08.31.51E’ inutile che si sia avviata una campagna mediatica per conoscere se il Segretario Arzilli o la sua gioielleria abbia o meno debiti monofase e si taccia, su pendenze monofase, di eventuali membri del Consiglio Grande e Generale. La chiarezza deve esserci, e per tutti.

    E’ il caso del consigliere di provenienza PSD, tra i ”soci fondatori” di Civico 10, FRANCO SANTI.  O meglio il debito non è suo, ma di ben due società dove sua moglie CHIARA CESARINI figura come amministratore.

    Le società sono MADAMADORE’ Srl., che è presente nella ”Lista Felici”con debito di Euro 13.718,45 e MADAMADORE’ SERVICE Srl. con un debito di Euro 63.086,39.

    Le due società, che vedono come amministratore la moglie del consigliere Santi, devono, assommati i debiti, allo Stato sammarinese oltre 76.000,00 euro.

    La Madamadorè Srl. è stata costituita il 07.06.2003 è in liquidazione volontaria dal 07.03.2013 (liquidatore è Casadei Marcello). Aveva per oggetto l’attività commerciale al dettaglio di articoli sanitari, in effetti vendeva prima a Borgo Maggiore in Via del Bando eppoi a Serravalle sulla superstrada, articoli per bambini (carrozzine, fasciatoi, ecc.ecc.). L’amministratore, così come risulta dalle vigenze in Tribunale, era Cesarini Chiara.

    La Madamadorè Service Srl il 15.03.2005 e messa in liquidazione il 20.08.2012 (liquidatore sempre Casadei Marcello). Aveva un oggetto più corposo dell’altra Società e cioè: ”Attività di organizzazione, gestione di servizi di assistenza alla prima infanzia, baby parking, attività ludiche e ricreative, ad esclusione dei servizi riconducibili agli asili nido. Organizzazione di assistenza, di supporto didattico e di intrattenimento alle madri, gestione dei servizi di baby sitter. Organizzazione dei corsi, di preparazione ala nascita, di incontri dopo parto. Promozione di convegni, congressi, iniziative di intrattenimento e conferenze inerenti all’oggetto sociale. Attività pubblicitaria, di marketing, di ricerca, di studio, editoriale e promozione relativa alle suddette finalità ed ai prodotti per la prima infanzia gestioni di reti di vendita, intermediazione commerciale di beni e servizi, per conto proprio e/o terzi, con o senza deposito e con o senza mandato il riferito all’oggetto sociale; assunzione di mandati di agenzia, concessione in uso di prodotti. (…).”

    L’amministratore anche per la Madamadorè Service Srl era Cesarini Chiara.