San Marino. Mussoni: “le azIende prIvate hanno affrontato la crisi riducendo le ore di lavoro e stipendi”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MUSSONIFrancesco mussoni, Sanità: ” Abbiamo un Paese che ha 19 mila occupati, 4 mila sono i dipendenti pubblici, 15 mila i privati. la spending review ci dà le linee di riorganizzazione del pubblico. Nel medio periodo la politica si deve porre il problema di come considerare questa azienda-Stato in rapporto al settore privato che sta vivendo una crisi negli ultimi anni. Quando dobbiamo parlare di equità e prospettive dovremmo introdurre in modo molto chiaro regole che portino all’avvicinamento pubblico-privato. Non lo possiamo fare con una delibera di congresso, ma con scelte coraggiose. Nell’iss ci sono 150 contratti convenzionati. Se alla loro scadenza non si rinnova più contratto, queste persone non hanno garanzie e diritti. Lo vogliamo fare un salto di qualità nel pubblico e uscire da questa giungla di contratti? Vogliamo un’azienda- Stato che regolarizza i propri dipendenti, ma può anche fare una ridistribuzione razionale del personale? Questa è la sfida. E’ l’approccio al bilancio dello Stato. Siamo ingolfati dalla spesa corrente per il personale e non abbiamo le risorse per lo sviluppo. L’apertura degli uffici 7 giorni su 7, o il pomeriggio, è una linea che si può attuare. Ma è una valutazione politica che deve essere fatta da governo e maggioranza, non ce lo dice la spending. Le aziende private hanno affrontato la crisi riducendo le ore di lavoro, ritoccando stipendi, hanno cercato l’equilibrio aziendale per non chiudere”. (…) San Marino Oggi

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com