San Marino nella Prima Guerra Mondiale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Giuliano-Giardi_784x295_FB_2-1024x385[c.s.] Alla serata conclusiva del Salotto di Villa Manzoni 2015, il dottor Giuliano Giardi porterà i documenti, le storie e tanti episodi ancora inediti. Esposizione di cimeli bellici e chiusura con i canti di guerra della Corale. Giovedì 29 ottobre alle 21.
    A cento anni esatti dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale, quante cose sono state dimenticate! La Grande Guerra che ha coinvolto persone, città, paesi, che ha travolto e ucciso circa 10 milioni di uomini, non è passata indenne sul Titano. La Storia ufficiale non è ancora intervenuta, ma studiosi e appassionati stanno scrivendo pagine che rischiano altrimenti di essere trascurate o di rimanere totalmente sconosciute.
    Il dottor Giuliano Giardi, che per tanti anni è stato primario del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Stato, è uno di questi ricercatori. Non esiste limite per il suo campo di ricerche. E’ andato in Francia, in Austria, ha spulciato biblioteche e archivi di ogni sorta. E’ così che ha trovato documenti inediti e ha ricostruito storie che hanno dell’incredibile. Come quella dei frati spioni, della presunta neutralità di San Marino che dichiara di guerra all’Austria e dell’altrettanto presunta indipendenza, dal momento che l’Italia esercitava una pesante censura. E poi le storie dei volontari che morirono al fronte, delle tante azioni umanitarie, dell’ospedale di guerra costruito sul fronte veneto, le trattative post belliche per l’annessione di Arbe.
    Il salotto letterario di Villa Manzoni, voluto e promosso da Ente Cassa Faetano – Fondazione Banca di San Marino, dedica la serata conclusiva di questa seconda edizione ad una pagina importante di storia sammarinese e rende omaggio a tutte quelle persone, per lo più sconosciute, che con dignità e coraggio hanno difeso la bandiera del nostro piccolo Stato.

    Per l’occasione, grazie alla collaborazione con i Musei di Stato, una sala della Villa ospiterà una piccola esposizione di cimeli bellici, mentre in chiusura della serata una rappresentanza della Corale San Marino, diretta dal Maestro Fausto Giacomini, proporrà una selezione di canti d’epoca. Per chi ama leggere sarà a disposizione il libro del dottor Giardi dal titolo “L’ospedale di guerra di San Marino”.
    L’appuntamento per tutti è giovedì 29 ottobre, alle ore 21. Naturalmente a Villa Manzoni.
    Parcheggi coperti sono disponibili sul retro della Villa, con accesso da Via Campolungo.