San Marino. Ombre sulla tornata elettorale, furente l’avv. Gian nicola Berti (Npr)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Una democrazia avanzata funziona bene se ognuno svolge il proprio lavoro con passione e competenza. Sistematicamente invece ci siamo trovati di fronte a troppi buoni a nulla, talvolta capaci di tutto. Peraltro la notizia che ha cominciato a diffondersi ieri del mancato inserimento di programma e candidati di Npr nella pubblicazione istituzionale “è l’ennesima dimostrazione dell’incapacità di Adesso.sm”. E’ come la vede l’avvocato Gian Nicola Berti, candidato proprio tra le fila di Noi per la Repubblica.

E così Npr è rimasta fuori da una parte delle pubblicazioni istituzionali. Come avete reagito a questa novità?
“Non può immaginare la nostra difficoltà, stiamo facendo la campagna elettorale con 10, massimo 15mila euro, ci troviamo addirittura con l’essere boicottati dalle brochure istituzionali dove evidentemente qualcuno non ha controllato, non ha fatto il suo dovere, ed è l’ennesima dimostrazione dell’incapacità di questo governo che non solo non ha saputo fare una crisi di governo ma non è capace nemmeno di celebrare delle elezioni dove onestamente tutte le forze politiche possano essere rappresentate senza privilegi o senza pregiudizi nei confronti di qualcuno. Questo è Adesso.sm. Siamo dell’idea di chiedere quantomeno un rinvio delle elezioni perché si possano celebrare correttamente. E’ vergognoso, inqualificabile, il bello è che quando abbiamo telefonato abbiamo scoperto che la segreteria istituzionale era già al corrente dell’errore, ci ha detto di essere in possesso del dato e che a loro risulta che una copia su 30 è stata stampata senza le pagine relative a Npr. Noi questo non lo sappiamo né possiamo controllarlo, la cosa ci fa arrabbiare, immaginiamoci i cittadini residenti all’estero, non sanno nemmeno che esistiamo in questo modo: forse qualcuno ha cercato di privilegiare le liste alle quali appartiene”.

Se non fosse possibile rinviare le elezioni, cosa chiedete?
“Quantomeno che la segreteria di stato agli interni cerchi di emendare i danni, distribuendo immediatamente una comunicazione con delle scuse nei confronti dei cittadini, ovvero di tutti i potenziali elettori sia a San Marino che all’estero”.

Si tratta dell’unica anomalia di questa campagna elettorale?
“Le dirò che mi viene voglia sempre di più di scappare via da questa campagna elettorale. Mi sento a disagio, non sono capace di chiedere voti, c’è un clima da caccia alle streghe dove si dà risalto a situazioni spregevoli quali le vicende processuali quando ancora non ci sono sentenze definitive o si tirano fuori gli scheletri dagli armadi di tizio e caio, del resto ho visto qualcuno che ha presentato in lista qualche cariatide, non poteva esser da meno Gatti che è stato tirato per la giacca e alla fine si è sentito legittimato a dire la sua. Leggo addirittura su Fixing che mai così tanti sono stati gli statali, i quali in un solo mese sarebbero aumentati di ben 134 unità. Sono anni che si sta cercando di ridurre il personale senza fare danni, semplicemente non rimpiazzando le persone che vanno in pensione. Vedere queste cose fa pensare che siamo finiti nel più becero clientelismo, il Paese ha bisogno di comportamenti seri, virtuosi, oggi ci sono le elezioni quindi si fanno le assunzioni, davvero quello di Adesso.sm è un brutto esempio”.

Quali sono a suo avviso i provvedimenti più urgenti?
“C’è un’emergenza sul fronte bancario e finanziario che riguarda anche i conti pubblici e il sistema, l’altra è la credibilità del tribunale, servono provvedimenti immediati per ridare speranza ai cittadini che i loro interessi vengano rispettati e un briciolo di certezza del diritto. Si sono chiuse banche per capriccio come è successo ad Asset Banca e poi ancora oggi c’è qualcuno che fa rappresentazioni fantasmagoriche quando tutto ormai è alla luce del sole, è chiaro sia stato un omicidio d’impresa fatto per favorire un concorrente di quell’impresa. Diventa difficile attrarre investimenti quando un giudice aveva detto ‘guardate quella procedura è sbagliata’ e si è scatenato il mondo contro il tribunale e contro quel giudice. Non dobbiamo solo far finta di rispettare l’indipendenza della magistratura, dobbiamo richiedere alla magistratura il massimo rispetto nei comportamenti, nell’impegno, nell’approfondimento ma al tempo stesso dobbiamo rispettare le sentenze, cosa che Adesso sm non ha mai fatto se non quando andavano verso la loro utilità”.

Perché votare Npr?
“Guardi, fare un invito al voto mi interessa poco. Piuttosto vorrei ringraziare tutti quelli che si sono candidati – in qualsiasi lista si trovino – perché hanno dimostrato di voler fare qualcosa, lo spirito che ci muove è quello di sacrificio, togliamo qualcosa al nostro lavoro, alla nostra famiglia, al nostro tempo libero, per metterlo al servizio del Paese. Per chi votare scelgano i cittadini”.
David Oddone (Repubblica Sm)

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com