San Marino. “Panem et circenses”: ci prendono per scemi? … di un lettore

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Riceviamo e pubblichiamo

    Caro Direttore Severini,

    tutti i sammarinesi stanno notando la febbrile attività di asfaltatura che, da quando il Governo è entrato in fase di “game over”, sta interessando tantissime strade della nostra Repubblica. Lo svolgimento contemporaneo in diverse strade stupisce: ci sono alcune vie che sono state abbandonate per lungo tempo  in attesa di intervento (alcune tuttora, come la Strada Greppa del Cerreto a Cà Rigo) e l’improvviso sorgere di cantieri (Strada di San Gianno a Fiorentino, diverse strade tra Santa Mustiola, Borgo e Acquaviva…) in prossimità delle elezioni lascia solo pensare che si tratti di un’operazione di immagine da parte di chi ha così malamente gestito il territorio nell’ultima legislatura (basti pensare a quanti alberi sono stati e vengono tuttora abbattuti).

    Pensano che i cittadini votino dimenticando tutto ciò che è accaduto solo per un po’ di asfalto sulle strade?

    La ringrazio per l’attenzione e anche per il suo instancabile lavoro di informazione.

    Un lettore