SAN MARINO. PARTECIPAZIONE ALL’OSCE: OGGI L’INTERVENTO IN PLENARIA E INCONTRI BILATERALI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Al via oggi i lavori del 28° Consiglio Ministeriale dell’OSCE che quest’anno avrà luogo a Stoccolma, in Svezia, Paese che attualmente detiene la Presidenza dell’OSCE nella figura del Ministro per gli Affari Esteri svedese, Ann Linde. 

    Anche la delegazione sammarinese, guidata dal Segretario di Stato per gli Affari Esteri Luca Beccari, accompagnato dall’Ambasciatore di San Marino presso l’OSCE Elena Molaroni e da funzionari diplomatici, ha partecipato attivamente al Consiglio, con il pronunciamento, nel pomeriggio di oggi, del discorso da parte del Segretario di Stato Beccari. L’intervento sammarinese ha rimarcato la preoccupazione della Repubblica riguardo alle più recenti sfide globali, tra cui il peggioramento dell’ondata pandemica, le crescenti tensioni politiche e conflitti su vecchi e nuovi fronti, le allarmanti catastrofi ambientali, l’erosione dei diritti umani e delle istituzioni democratiche. 

    “È vitale che le decisioni che prenderemo assieme siano basate su una genuina e concreta volontà di cooperare” ha pronunciato Beccari, soffermandosi sulla necessità assoluta di un’azione multilaterale per far fronte alle sfide sopracitate “il nostro successo sarà misurato non sul numero di decisioni che prenderemo, ma sulla loro portata e rilevanza.”.

    Questo importante Consiglio internazionale ha favorito inoltre il dialogo con gli omologhi Ministri dei Paesi partecipanti alla Ministeriale. Questa mattina, Beccari si è intrattenuto a colloquio con il Ministro per gli Affari Esteri della Repubblica Ceca, Jakub Kulhanek, Paese che assumerà la presidenza del Consiglio dell’UE nel secondo semestre del 2022. Con il Ministro si è discusso prevalentemente dello stato di avanzamento dell’Accordo di Associazione con l’Unione Europea e della collaborazione in ambito europeo.

    Sempre in mattinata si è svolto l’incontro bilaterale con il Ministro per gli Affari Esteri sloveno Anze Logar che, a seguito della visita a San Marino da parte di S.E. Alojz Kovšca, Presidente del Consiglio Nazionale della Repubblica di Slovenia e oratore ufficiale dell’ultima cerimonia di insediamento dei Capitani Reggenti, ha proseguito il dialogo sui principali temi propri del rapporto bilaterale e sulla volontà di celebrare, l’anno prossimo, il trentennale delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi. La Slovenia ha inoltre ribadito la sua disponibilità di collaborazione in ambito EUSAIR, in particolare sulle tematiche ambientali e inerenti alla mobilità.

    A seguire, la delegazione sammarinese ha incontrato il Ministro per gli Affari Esteri della Grecia, Nikolaos Dendias, con il quale è stato firmato un Memorandum d’Intesa che mira a rafforzare la cooperazione tra i due Paesi in ambito politico, economico e culturale attraverso una regolare consultazione; a tal proposito si è discusso di organizzare una visita ufficiale già l’anno prossimo. Espressa inoltre la volontà di cooperare al fine di portare a termine in tempi brevi il percorso di San Marino all’interno dell’Accordo di Associazione con l’Unione Europea.

    Nel pomeriggio, la delegazione ha avuto un incontro con Karen Donfried, Assistente Segretario di Stato per gli Affari europei ed euroasiatici del governo statunitense con cui si è parlato principalmente di collaborazione in ambito ONU. Proficuo è stato anche il colloquio anche sui temi del rapporto bilaterale, quali collaborazioni nel settore economico-finanziario e possibile raggiungimento di accordi in materia di sicurezza sociale e di doppie imposizioni (DTA).

    Dopo l’intervento del Segretario di Stato Beccari in plenaria, il momento più importante del pomeriggio è stato l’incontro con il Ministro per gli Affari Esteri russo Sergej Lavrov, con il quale, a testimonianza delle già ottime relazioni tra i due Paesi e della volontà reciproca di dar seguito alle tematiche di collaborazione emerse durante le recenti visite avvenute a Mosca, è avvenuta la firma dell’accordo sull’abolizione dei visti.

    Previsto per domani mattina l’incontro bilaterale con il Ministro degli Affari Esteri del Montenegro Djordje Radulovic.