San Marino. Pino Guidi: “Siamo solidali con i pastori sardi”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Fanno sul serio gli allevatori sardi che da giorni stanno bloccando la Sardegna per far arrivare il loro messaggio di protesta in tutta la nazione. E’ tempo infatti che si prenda coscienza, e che la prendano anche i consumatori, di un tema cruciale legato all’economia e soprattutto alla salute dei cittadini. E’ così che quintali di latte fresco sono finiti sull’asfalto in diverse zone della Sardegna dove sono anche state intercettate le autobotti costrette a scaricare il carico in modo tale da impedire che gli industriali facciano arrivare scorte dall’estero per aggirare la protesta. Ad augurare ‘buona protesta’ agli allevatori sardi è stato il sammarinese Pino Guidi che ha affidato al web il suo messaggio:
“La denuncia dei Pastori Sardi contro un prezzo da rapina del prezzo del latte continua con molta ed efficace determinazione. Abbiamo visto cosa succede quando non si dà importanza ai cultori del territorio ed a coloro che hanno il coraggio ed il cuore di dare continuità alle attività primarie. È così che si scoprono mezzene di suini provenienti dalla Francia ammuffite e prossime alla putrefazione. Dove sono i controlli? Perché si vogliono i prodotti base dell’alimentazione provenienti dall’estero e nei nostri territori burocrati incapaci ostacolano con mille cavilli i nostri allevatori? Avete ascoltato quella Signora sarda che alleva 600 pecore? Con queste persone vere e con l’economia reale bisogna confrontarsi, supportarli, aiutarli, accoglierli con rispetto e date a questa gente la dignità che merita. Il Ministro dell’Agricoltura Italiana ha dimostrato questa sera con LE SUE DICHIARAZIONI LA CONOSCENZA DEL SETTORE ED UN VERO ESPERTO DEL COMPARTO ZOOTECNICO ED AGRICOLO. Ora aspettiamo i fatti, nel frattempo siamo solidali con questi amici sardi che hanno intrapreso una coraggiosa denuncia pubblica. Organizziamoci, stiamo vicini a loro e se necessario andiamo a sostenerli, è un obbligo ed una solidarietà dovuta. Io ci sono, vediamo se possiamo organizzare una vicinanza reale. Cari Pastori siete da ammirare, l’Italia e San Marino, quelli operosi, sono con Voi. Buona protesta”!

Repubblica Sm

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com